Venerdì 03 Dicembre 2021
   
Text Size

CENTO CANDELINE PER FRANCESCO CREATORE

Torta_cento_anni

Francesco Creatore, di Rutigliano, oggi compie 100 anni, un ragguardevole e invidiabile traguardo di vita. I figli del sig. Francesco festeggiano questo straordinario evento anche con una lettera che hanno voluto condividere con tutti noi. Riceviamo, dunque, e volentieri pubblichiamo facendo al nostro centenario i migliori auguri di buon compleanno.


«Compleanno di Francesco Creatore

"Il segreto dell’esistenza umana non sta soltanto nel vivere la vita, ma anche nel sapere per che cosa si vive” Dostoevskij.
Oggi 19 agosto 2010  il nostro papà compie 100 anni. Auguri direte voi, ma per comunicazioni personali usate il telefono e non abusate di Rutiglianoweb…
Sì, è un fatto personale, ma è così personale da essere poi un fatto dell’intera comunità. Perché riguarda un padre, un vecchio e un uomo, come si usava dire una volta, all’antica. Appartiene a tutti questo compleanno perché tocca molti di noi, il nostro rapporto con i padri, la vecchiaia e il lavoro.

Nostro padre è nato e invecchiato a Rutigliano,  ha trascorso larga parte della vita nella sua bottega di calzolaio nel Borgo Antico e, successivamente, come collaboratore scolastico nella Scuola Media “Alessandro Manzoni” .

Ma non è del suo lavoro che vogliamo parlarvi. Ma di un padre. Di un uomo di 100 anni…
Giovanni Paolo II, nella sua Lettera del 1999 agli anziani , osservava che ci sono anziani dotati di sorprendente giovinezza e vigoria dello spirito. “Per chi li avvicina – notava – essi sono di stimolo con le loro parole e di conforto con l’esempio”. Ed esprimeva l’auspicio che “la società possa valorizzare appieno gli anziani, che in alcune regioni del mondo, specialmente in Africa, sono stimati giustamente come “biblioteche viventi” di saggezza, custodi di un patrimonio inestimabile di testimonianze umane e spirituali”. Gli anziani infatti, se è vero che sul piano fisico necessitano di aiuto, è vero pure che, nella loro età avanzata, “possono offrire sostegno ai passi dei giovani che si affacciano all’orizzonte dell’esistenza per saggiarne i percorsi” .

Con la sua stessa presenza, la persona anziana ricorda a tutti, e specialmente ai giovani, che la vita sulla terra è una “parabola” con un suo inizio ed una sua fine: per provare la sua pienezza essa chiede di riferirsi a valori non effimeri e superficiali, ma solidi e profondi. Nostro padre ha ricevuto una educazione cristiana, dimostra con la sua condotta di vita la bellezza di una sana vita morale, la forza profonda della fede e la  fedeltà alle leggi divine della morale coniugale.

Vogliamo dirgli grazie non solo per l’affetto che ci ha dato, soprattutto per l’educazione e il rigore morale che ha trasmesso ai figli. Con lui vediamo il tempo curvarsi e il passato ritornare insieme al presente, vediamo le cose positive che si trasmettono da padre in figlio, con un atto d’amore e di continuità.
Il nostro papà  avrà forse trovato l’elisir di lunga vita? Non si sa, ma in molti vorrebbero scoprirlo!

Con serena fiducia nell’avvenire, si muove per le vie, appoggiato ad un bastone, sicuro nel suo passo lento e si affaccia ogni mattina all’edicola per comprare il quotidiano che sua moglie, la nostra mamma quasi novantenne, gli leggerà. Ogni nuovo giorno gli porta  il saluto aperto e cordiale d’un amico, il caldo e sincero affetto della famiglia, l’attenzione dei nipoti, la gioia di vivere, l’acuta  consapevolezza della necessità di sapere e di conoscere tutto: la situazione politica locale, regionale e nazionale, le notizie sportive calcistiche e ciclistiche anche perché la bicicletta fino a pochi anni fa era il suo principale e unico mezzo di trasporto.

Allora, caro papà,  felice compleanno e come si dice in simili avvenimenti, con quella punta di ottimismo che l’occasione ci permette: 100 di questi giorni!!!

I tuoi figli»

Commenti  

 
#8 pd 57 2010-08-27 08:05
Mi è cara l'immagine del signor Francesco che infaticabile pedala tra le viuzze del centro storico.
Sempre cordiale, sempre sorridente, sempre disponibile ad elargire consigli.
A lui va il nostro grazie e il nostro augurio più sincero
 
 
#7 883 2010-08-23 10:47
Non vivo a Rutigliano da tanti anni ma ho frequentato la scuola Manzoni da adolescente e non riesco a capire chi è Francesco Creatore. Meglio se avessero messo una sua foto con la torta.Auguri a lui e tutta la sua famiglia.
 
 
#6 Gianni Nicastro 2010-08-20 22:08
Ai lettori e commentatori di rutiglianoweb

La sezione "commenti" ha un piccolo problema: sembra che il commento non finisca mai di essere caricato, in realta viene caricato con un solo clic.

Cliccate, dunque, solo una volta su "aggiungi commento" e passate ad altra pagina. A ogni clic in più lo stesso commento viene di nuovo registrato, questo fatto sta creando un problema di intasamento della sezione "commanti" dell'amministrazione del sito.

Stiamo cercando di risolvere il problema.

P.s.
Se un commento non appare vuol dire che non è stato approvato.
 
 
#5 dolores 2010-08-20 12:38
Sicuramente leggendo questa lettera credo che tutta Rutigliano abbia gioito per il nuovo centenario .....incontro ogni mattina su via mola il sig Creatore con il suo bastone e il suo immancabile "giornale" che gelosamente custodisce tra le sue mani e tutte le volte provo tanta tenerezza emozione e sopratutto mi da una carica e una forza interiore per affrontare la giornata..... quanta amarezza si prova talvolta nel vedere negli occhi dell'anziano quella tristezza perchè per necessità o altro viene affidato o abbandonato alle sole cure delle badanti le quali purtroppo sanno e possono offrire solo assistenza fisica ma non il calore e l'amore che solo i propri cari possono e sanno dare all’anziano che credo ne ha tanto bisogno per sentirsi utile vivo e partecipe in questa nostra società che è distratta da tanti problemi importanti e superficiali che siano.... questa lettera testimonia l'esatto contrario l amore verso un marito un padre un nonno che ha dato con la sua lunga esperienza altretanto amore forza educazione e rispetto per il prossimo... auguri di vero cuore sig. ciccillo e a tutta la famiglia creatore...;-) cari saluti
 
 
#4 a.d. 2010-08-19 22:58
tantissimi auguri!
 
 
#3 maria grazia lepore 2010-08-19 19:24
Cm recita una canzone "vorrei rincontrarti fra cent'anni"ti facciamo gli auguri piu'sinceri e di cuore.Carlo e Maria Grazia Lepore.Auguri estesi anche alla bella famiglia.Un abbraccio.
 
 
#2 mimmo de gregorio 2010-08-19 19:07
Auguri " Preside" per questo fantastico traguardo raggiunto.La tua festa,quella dei tuoi familiari mi vede coinvolto sopratutto per quella sincera,reciproca amicizia e stima che ha legato e continua a legare le
nostre famiglie.Mimmo De Gregorio
 
 
#1 isa 2010-08-19 15:37
sinceri auguri.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI