Domenica 19 Settembre 2021
   
Text Size

NON VUOLE ANDARE IN CARCERE, REAGISCE CON VIOLENZA

carabinieri13_arresto



Stavano fuori a un bar su corso Mazzini ieri, due persone, erano circa le 18,00. Disturbavano con atteggiamenti rissosi e qualcuno ha chiamato i carabinieri. E’ subito intervenuta la pattuglia della locale Stazione che si è avvicinata alla coppia di amici per i controlli di rito. I due hanno rifiutato di esibire i documenti e di dare le loro generalità, opponendo resistenza, e per questo sono stati portati in caserma.

Si tratta di locali pregiudicati, V. G. 35enne e C. L. 38enne, quest’ultimo pluripregiudicato e in condizione di sorvegliato speciale di Pubblica Sicurezza.

Quando in caserma C.L., ammanettato, ha capito che lo stavano portando in carcere ha reagito con violenza, ha cominciato a menare testate, calci, ad insultare e minacciare, ha finanche rotto un quadro appeso alla parete. Alcuni carabinieri sono rimasti lievemente contusi, uno ha subito una lesione con prognosi di otto giorni.

I due ora sono in carcere e sabato prossimo saranno processati per direttissima presso il Tribunale di Bari.
La posizione di V.G. è minore, ha avuto un ruolo marginale nella vicenda e, comunque, l’arresto è avvenuto sulla base dei reati di minaccia, resistenza, oltraggio e lesioni a Pubblico Ufficiale.

La posizione di C.L. è più grave perché agli stessi reati contestati all’amico si aggiunge quello di danneggiamento e inosservanza degli obblighi di sorveglianza speciale. Il 38enne era appena uscito di galera (un mese fa) dove ha scontato una pena di circa tre anni per estorsione.

Commenti  

 
#4 883 2011-01-05 18:23
Per Zorro, secondo me il caso Spaccarotella è un caso a se. Noi dobbiamo baciare la terra dove passano i carabinieri, polizia e finanza. Poi se loro li arrestano e il magistrato li rilascia non è colpa della forze dell'ordine.
 
 
#3 zorro 2010-12-02 20:11
cobras, a quanto pare Spaccarotella per uno scatto di volontà e per un certo atteggiamento di sufficienza ha tolto la vita ad un ragazzo e spaccato una famiglia intera per il dolore che ne è conseguito...quando le forze dell'ordine fanno il proprio lavoro per bene c'è da dirlo, anzi da promuoverlo...allo stesso modo bisogna punire gli abusi e il facile maneggiamento di un'arma MORTAlE...condivido cmq cn voi la soddisfazione di avere messo al gabbio questi individui, energumeni, tipici di una società ancora tribale...
 
 
#2 tnt 2010-12-02 18:07
***
i carabinieri a rutigliano fanno veramente un gran lavoro tanto che la deliquenza e' molto ridotta in confronti a noicattaro o altre citta'.
 
 
#1 cobras 2010-12-02 15:14
bravi i carabinieri!
personalmente sono amareggiato pero', perchè so che dopo poche ore , questi individui staranno ancora a piede libero, ancora una volta a importunare cittadini onesti, mi chiedo,per quanto tempo ancora i cittadini onesti,le forze dell'ordine, devono ancora subire?
Spaccarotella, (il poliziotto) è stato condannato a 9 anni. mah!
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI