Lunedì 27 Settembre 2021
   
Text Size

Lì dove batte il sole: secondo accecamento in due settimane

L'auto coinvolta nell'incidente

Nel pomeriggio del 3 giugno, intorno le ore 18:30 circa, un’autovettura ha investito un pedone che si apprestava ad attraversare la carreggiata in via Campagna a Rutigliano. A bordo dell’automobile, una Fiat modello nuova punto, tre ventenni. Lo sfortunato pedone, una donna sulla quarantina, subito dopo l’urto con l’auto si è accasciata al suolo. Tempestivo l’intervento dell’ambulanza. I paramedici, dopo essersi accertati delle condizioni di salute della passante, hanno provveduto al trasporto dell’incidentata presso il centro ospedaliero “Di Venere” a Carbonara di Bari. In seguito, le forze dell’ordine appartenenti al corpo della Polizia Municipale hanno cercato di ricostruire la dinamica.

Stando alle dichiarazioni rilasciate dal conducente del mezzo, visibilmente sotto shock, un fascio di luce ha accecato il guidatore impedendo di reagire tempestivamente al pericolo.

La posizione del Sole in quel determinato punto (ad Ovest, alla sinistra del conducente imboccando via Campagna) ha prodotto uno spiacevolissimo effetto ottico dovuto alla troppa luce in contrasto con la penombra della suddetta strada, rendendo praticamente invisibile la sagoma del pedone agli occhi del conducente del mezzo, già disturbati dal bagliore solare. Per fortuna le due parti sono risultate illese. Non è il primo caso del genere verificatosi nel nostro paese. L’ultimo caso registrato è stato riportato nell’ultimo numero del nostro giornale.

Sembra non esserci soluzione per evitare simili incidenti se non utilizzare parasole, occhiali da sole o semplicemente prestare più attenzione alla guida.  

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI