Venerdì 24 Settembre 2021
   
Text Size

Furti di attrezzi da lavoro: gli agricoltori nel mirino della beffa

finestrini rotti

Oltre al danno, la beffa. Sembrerebbe l'intro perfetto per un articolo di attualità, di quelli che strappano un sorriso sulle labbra. Ma a ridere, qui, ogni giorno si fa più fatica. Vittime delle beffe sono loro, gli agricoltori, i lavoratori della terra che quotidianamente iniziano le fatiche di primo mattino, svegli con la stanchezza nelle braccia ma con la consapevolezza di non potersi tirare indietro perché con la terra non si smette mai di lavorare. E mentre si preparano ad affrontare una nuova, sudatissima giornata, prostrati come sono dagli ingenti danni che la grandine delle scorse settimane ha provocato, qualcosa li blocca, da qualche mese: episodi vandalici, forse, ma che stanno diventando ogni settimana più insistenti, più frequenti, che stanno destando l'attenzione collettiva. Quello che si sta verificando per le strade di Rutigliano negli ultimi tempi è un circolo vizioso di finestrini di autovetture che vengono puntualmente infranti nella notte tra il sabato e la domenica, finestrini di auto che appartengono - guarda caso - ad agricoltori. I responsabili non si appropriano di ciò che trovano in vista, rinvenimenti di fortuna, oggetti di uso quotidiano ma vanno alla ricerca di attrezzi agricoli, fitofarmaci, tutto ciò che insomma può essere utile al lavoro agricolo, sottratto - pare - sempre con la stessa fortuita dinamica.

Che siano dei contadini principianti che vogliano cimentarsi nell'arte di lavorare la terra, questo certamente non lo sappiamo, ma sono danni importanti che si stanno registrando, danni che spesso e volentieri non vengono neanche denunciati alle forze dell'ordine, danni di cui non si riesce ad essere rimborsati, danni di cui non si considera l'importanza. In questi casi, come in qualsiasi altro, è fondamentale la collaborazione del cittadino con le forze dell'ordine così come è importante prestare una maggiore attenzione, non lasciare la propria auto priva di sorveglianza e non lasciare in vista oggetti o materiale che potrebbero attirare l'attenzione di qualche malintenzionato. Ecco le foto dei danni subiti da alcune automobili nei giorni scorsi, tramite cui ci appelliamo al buonsenso dei cittadini affinché non lascino passare inosservati episodi di questo genere e si rivolgano agli organi competenti, come da prassi, senza farsi prendere da allarmismi o preoccupazioni.

 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI