Domenica 19 Settembre 2021
   
Text Size

Rutiglianese per un giorno: l'avventura finita bene di un anziano di Carbonara

1396124599-si-era-perso-75enne-riaffidato-ai-parenti

Perché qualche volta anche gli smarrimenti possono avere un lieto fine...

Ed è quello che è accaduto ad un anziano signore di Carbonara, che nel pomeriggio di sabato 12 luglio si trovava a girovagare per le vie del paese, senza una meta. Un fatto alquanto strano, che ha subito destato l'attenzione di alcuni abitanti di via Mola, i quali hanno prontamente allertato il Comando di Polizia Municipale chiedendone l'intervento. L'anziano, che chiameremo Giovanni, anni 82, è stato ritrovato in stato confusionale, oltre a presentare una certa instabilità fisica. Per fortuna, tutto è andato per il meglio, nonostante la disavventura che il signor Giovanni pare che abbia vissuto: residente a Carbonara, pare che fosse solito spostarsi con il treno, così come dovrebbe aver fatto anche quel giorno - secondo la ricostruzione dell'agente di Polizia e dei parenti successivamente accorsi. Spostamenti dovuti al fatto che un figlio del signor Giovanni abiti a Conversano, e da cui pare che si stesse recando quel giorno. Alla stazione di Conversano, però, quel sabato mattina il signor Giovanni non è mai sceso, con sorpresa e sconcerto da parte del figlio che pare lo stesse aspettando, dopo aver ricevuto la notizia del suo imminente arrivo per l'ora di pranzo.

Un piccolo sbandamento, una possibile confusione, e il signor Giovanni potrebbe aver confuso la stazione di Rutigliano con quella conversanese, sua iniziale destinazione. Allarmato dall'assenza del padre, pare che il figlio si sia poi recato a Carbonara, senza successo. E in quel momento arriva la chiamata dell'agente di Polizia ai parenti, su un numero di cellulare che il signor Giovanni pare avesse tra i suoi documenti e i suoi effetti personali. Numero che apparteneva proprio al figlio residente a Conversano.

Sul posto è intervenuto anche il 118, i cui volontari hanno provveduto a visitare il signor Giovanni, riscontrando in lui un soggetto cardiopatico e in stato confusionale, condizioni che avrebbero richiesto un immediato ricovero in ospedale per accertamenti. I parenti, tuttavia, hanno voluto procedere in maniera indipendente, portando l'anziano all'ospedale di Castellana, dove si trova tuttora ricoverato. Insomma, un sabato caldo ed agitato vissuto dal signor Giovanni e dalla sua famiglia... Ma tutto è bene quel che finisce bene!

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI