Martedì 28 Settembre 2021
   
Text Size

Cavallo in fin di vita abbattuto in campagna

Rutigliano- Cavallo in fin di vita in campagna (2)

Articolo pubblicato su “La Voce del Paese” in edicola la settimana scorsa

Denutrito, adulto e con gravi infezioni, l’animale era stato abbandonato. Dopo gli accertamenti è finita la sua agonia, con due colpi di pistola ad aria compressa

La triste scoperta è stata fatta dagli uomini del Consorzio di Vigilanza di Noicattaro, durante un giro di perlustrazione nelle nostre campagne tra Rutigliano e Noicattaro.

Un cavallo avanti con l’età, denutrito, e in evidente stato di abbandono è stato avvistato lo scorso 26 Agosto, intorno alle 7 di mattina, in contrada Paradiso. Si reggeva in piedi a fatica, tanto che dopo meno di un’ora il cavallo si è accasciato per terra. Era in stato confusionale ma ancora vivo.

Intanto i Vigilantes hanno avvertito i Carabinieri e la Polizia Locale, e la Asl. Sul posto è anche giunto un veterinario di Torre a Mare, il quale ha visitato il cavallo e ha emesso il verdetto: “Deve essere abbattuto”. L’animale, infatti, oltre ad essere in cattivo stato, presentava delle gravi infezioni, motivo per cui il medico ha optato per la morte del cavallo.

A quel punto, dopo l’autorizzazione dell’Asl, le Forze dell’Ordine hanno contattato un esperto del mattatoio di Noicattaro, il quale, giunto sul posto, ha abbattuto il cavallo con due colpi di pistola ad aria compressa. Una vera e propria esecuzione, che però dovrebbe aver assicurato una morte “dolce” al povero animale sofferente.

Accertata la morte, in serata è giunta sul posto una ditta preposta allo smaltimento di carcasse animali, la quale ha portato via il cavallo morto.

Grazie al microchip si è fatta chiarezza circa la provenienza del cavallo. L’animale risultava di proprietà di un’azienda agricola di Foggia, la quale, però, contattata, ha dichiarato di aver venduto l’animale ad un acquirente della zona, il quale probabilmente non aveva completato l’iter burocratico. Secondo alcune ipotesi, il cavallo è stato abbandonato dal proprietario, il quale avrebbe preferito lasciare l’animale allo sbando piuttosto che accollarsi le spese del passaggio di proprietà prima, e di abbattimento dopo.

Vito Didonna Jr

Rutigliano- Cavallo in fin di vita in campagna (1)

Commenti  

 
#1 cittadino 2015-09-02 11:25
bene, dato che non c'è rispetto della vita, spero che le forze preposte possano tranquillamente risalire al proprietario del cavallo e eseguire una bella denuncia di maltrattamento in quanto l'abbandono si è concluso con la morte dell'animale come conseguenza .
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI