Martedì 28 Settembre 2021
   
Text Size

“Cerealia” e “40 anni di Archeoclub a Rutigliano”

parte dell'esposizione Cerealia

Al termine della conferenza “40 anni di Archeoclub a Rutigliano”, l’associazione presenta i due “regali di compleanno”.

L’associazione Archeoclub di Rutiglaino ha organizzato, in onore dei 40 anni di attività sul territorio, due mostre in esposizione nei locali della Biblioteca Comunale.

La prima mostra porta il nome di “Cerealia: Cerere e il Mediterraneo”. L’esposizione è il frutto della collaborazione delle diverse sedi Archeoclub del territorio della Provincia di Bari. A presentare la mostra è Maria Anna Lagioia, presidente di Archeoclub di Triggiano, una sezione “giovane”, sul territorio da circa 17 anni. L’oggetto dell’esposizione è nato dalla riflessione a proposito di una realtà onnipresente sul territorio barese, pugliese e mediterraneo: la cerealicoltura.

Sin dal neolitico l’uomo mediterraneo ha trovato nella coltura dei cereali la principale fonte di sostentamento. Basti pensare a quanti tra i prodotti tipici della nostra terra sono composti da grano, frumento o orzo. L’area mediterranea in particolare è l’area con la maggior presenza di colture di cereali registrate nella storia.

È significativo, nell’ottica di questa esposizione, la considerazione che secondo la cultura greca (che ha colonizzato l’area mediterranea), la divinità delle messi, Demetra, è l’unica insieme a Dioniso ad essere considerata una “Divinità affine agli uomini, diversamente dal resto dell’Olimpo ellenico.

La seconda esposizione è una mostra fotografica contenente gli scatti più significativi dell’attività degli ultimi 40 anni dell’Archeoclub, rappresentando in un'unica mostra tutti gli apporti che la storica associazione ha portato a Rutigliano.

“Cerealia: Cerere e il Mediterraneo” e “40 anni di Archeoclub a Rutigliano” sono esposizioni inaugurate il 23 ottobre, saranno aperte fino al 30 ottobre presso gli spazi della Biblioteca Comunale.

 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI