Martedì 28 Settembre 2021
   
Text Size

La nuova vita dell'Annunziata di Rutigliano

Il gruppo delle mamme in attesa

 

Inaugurata la Chiesa dopo i lavori, con la prima edizione della Festa delle Mamme in attesa

 

Restituita al suo parziale splendore e resa sicura, dopo le intemperie e le numerose razzie susseguitesi nel corso degli anni l'avevano privata di alcune componenti importanti: così la Chiesa dell'Annunziata è tornata a vivere, grazie alle opere di messa in sicurezza e di manutenzione, che hanno riportato la struttura ad assumere quell'aspetto imponente e tradizionale. Un monumento di storia e cultura locale, che è stato riconsegnato alla comunità rutiglianese, dopo i lavori di restauro durati ben quattro anni e non ancora terminati, nel corso della manifestazione organizzata dal Comitato Pro Annunziata domenica 24 maggio, in collaborazione con la LUTE di Rutigliano, con l'Archeclub - sede di Rutigliano, con l'associazione Porta Nuova, con il gruppo MASCI Rutigliano 2 e con la Protezione Civile. Il tempo minaccioso e qualche sprazzo di pioggia non hanno, così, impedito ai numerosi fedeli sia di tornare ad ammirare la Chiesa dall'interno, dove è stata celebrata la funzione religiosa da don Nicola Delnero, sia di prendere parte alla prima edizione della Festa delle Mamme in attesa. Un connubio speciale, quello dell'inaugurazione e della nascita, che hanno ufficialmente dato il via ad un nuovo inizio per l'Annunziata e ad una nuova, meravigliosa esperienza di vita da parte delle mamme in attesa. L'opera di restauro tuttavia, non può dirsi ancora compiuta, come evidenziato dal presidente del Comitato Oronzo Valenzano: ben quattro anni di lavori, sostenuti dai finanziamenti messi a disposizione dalla Regione Puglia, dalla CEI, dal Gal Sud Est Barese, dal Comune di Rutigliano, che hanno permesso di operare soprattutto all'interno e sulla copertura della Chiesa, senza intervenire sugli affreschi e sugli arredi interni, che necessitano però di una ristrutturazione, come illustrato dagli architetti Castiglione e Iaffaldano. Una giornata all'insegna della rinascita, dunque, che grazie alla collaborazione dell'associazione rutiglianese La Potentilla, ha visto partecipare questo nutrito gruppo di mamme, pronte a dare alla luce, dalla loro vita, una nuova vita: un cambiamento importante, un evento che sì stravolgerà il loro essere donna, ma che le arricchirà con il loro essere mamme e madri di una nuova esistenza sulla terra. Restituire vita alla vita, ridare gioia alla tradizione e riaccendere quella luce di fede e di speranza che non deve spegnersi mai perché vero barlume dell'esistenza, questo il messaggio che lega una giornata dedicata alla tradizione, al ricordo e alla natura all'aspetto umano e vitale quale è l'ingresso di una nuova vita nella nostra comunità, che si fa attendere e che inaugura un nuovo inizio, per tutti. 

IMG_0968 IMG_1005

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI