Venerdì 13 Dicembre 2019
   
Text Size

Nella Cappella del Tesoro di S. Gennaro, concerto del controtenore Nikos Angelis

Casamassima-Nella Cappella del Tesoro di S. Gennaro, concerto del controtenore Nikos Angelis

Articolo pubblicato su “La Voce del Paese” in edicola la settimana scorsa

 

Napoli- Nella Cappella del Tesoro di San Gennaro si è tenuto l’08/11/2015 il VI concerto per la pace in occasione dell’anno internazionale della luce nel decennio UNESCO “Avvicinamento delle culture 2013-2022”.  Organizzato dai Club UNESCO di Bisceglie e di Napoli,  con la cooperazione della Deputazione della Cappella del Tesoro di S. Gennaro e del suo Museo.  Tema scelto quest’anno è stato un “ Omaggio a Farinelli”  in quanto figura cardine della nostra tradizione musicale e punto di congiunzione tra la città di Napoli e quella di Andria. Connubio suggellato dalla presenza  del duca d’Andria e di Castel del Monte e conte di Ruvo di Puglia, il dott. Riccardo Carafa, appartenente ad un casato fondamentale della nobiltà napoletana che nel XVIII secolo aveva proprio  Farinelli sotto la sua protezione.  Farinelli infatti era nato ad Andria e aveva studiato a Napoli,  città nevralgica per la storia della  cultura nel nostro Paese.  All’evento sono intervenuti il coro polifonico del M° Angelo Anselmi e il M° Giovanni Mazzone con l’interpretazione di brani di T. Traetta e S. Mercadante,  accomapagnato al pianoforte dal M°Francesco Barile.

Trionfo di applausi per il giovanissimo controtenore greco Nikos Angelis che, con la sua voce straordinaria quanto rara, ci ha immersi nella magia dell’opera settecentesca proponendo l’esecuzione di arie tratte dall’”Orlando finto pazzo” di A. Vivaldi e da “Rodelinda  regina de’ Longobardi” di G.F. Händel.


Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI