Martedì 28 Settembre 2021
   
Text Size

Vaccini: alleati o nemici dell'uomo?

Il dott. Rosario Cavallo


L'incontro informativo organizzato da Gocce di Luna su dubbi e benefici delle vaccinazioni neonatali e infantili

Uno strumento efficace per la protezione delle malattie infettive, oppure un possibile nemico della salute dei bambini, specie in età neonatale? Sono tanti i quesiti che ruotano attorno alla tematica dei vaccini, sempre attuale, a cui alcuni esperti hanno cercato di dare delle risposte, durante l'incontro “Io mi vaccino, tu ti vaccini... noi ci proteggiamo. Parliamone insieme senza pregiudizi”, organizzato dall'associazione rutiglianese di promozione sociale "Gocce di Luna" in collaborazione con i pediatri di famiglia del territorio, con l'obiettivo di fare chiarezza su dubbi e interrogativi delle mamme di oggi.

La dottoressa Maria Serena Gallone

A confrontarsi sulla tematica, il dott. Rosario Cavallo, pediatra di famiglia di Lecce, Responsabile Nazionale del gruppo Malattie infettive e Vaccinazioni dell’Associazione Culturale Pediatri, e la dottoressa Maria Serena Gallone del Dipartimento di Scienze Biomediche e Oncologia umana dell’Università degli Studi di Bari. Un'occasione importante, quella offerta dall'associazione, per contribuire in modo costruttivo e scientifico al dibattito sui vaccini, spesso alterato da false evidenze e convinzioni, che tendono ad alimentare dubbi e paure nei genitori, riducendo l’aderenza ai programmi vaccinali, con conseguenze dannose non solo per i singoli, ma anche per la salute pubblica.

É grazie ad interventi sanitari vaccinali che alcune malattie come il vaiolo sono state eliminate, mentre altre sono ancora diffuse e possono causare gravi patologie. Un presupposto fondamentale, soprattutto per comprendere l'evoluzione del sistema immunitario dell'uomo nel corso dei millenni: ogni neonato eredita questa capacità che si manifesta fin dalle prime ore di vita. Inoltre, il sistema immunitario dopo avere superato una malattia infettiva produce cellule e anticorpi che ne conservano la memoria in modo da poter prontamente reagire ad una successiva esposizione. Anche i vaccini stimolano il nostro organismo a produrre anticorpi come avviene in caso di infezione naturale, prevenendo però la malattia e le sue possibili complicanze. Ma quanto è alto il livello di informazione tra le mamme sui benefici dei vaccini? E quanto tutto ciò influisce sulla scelta di vaccinare il proprio bambino? Difficile trarre delle conclusioni quando si parla di salute: fare le scelte più opportune consultando il proprio medico, questa la regola generale per assicurare a se stessi e agli altri il benessere e la sicurezza.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI