Domenica 19 Settembre 2021
   
Text Size

Tre anni di successo per la Fidas di Rutigliano

FIDAS, il tavolo dei relatori


Rinnovato il direttivo nell’assemblea di domenica 17 aprile.
Tra i premiati anche il sindaco Romagno

 

Tre anni di successi per la Fidas (Federazione Italiana Associazioni Donatori di Sangue) Sezione di Rutigliano, rinnovo del direttivo formato da sette soci: Giuseppe Giuliano, Antonio Lieggi, Aldo Nuovo, Giuliana Pirulli, Graziana Redavid, Modesto Redavid e Anna Elena Valentini, premiazione. Questo ed altro è emerso durante l’affollata assemblea di domenica 17 aprile, tenuta al Museo Civico Archeologico e aperta ai soci-donatori, famiglie e simpatizzanti.

Il presidente Pino Giuliano ha fatto il bilancio della sua gestione: “Un triennio di intenso lavoro ma ricco di soddisfazioni, che ci ha visto crescere e raggiungere risultati di cui essere giustamente orgogliosi, grazie soprattutto ai componenti del Consiglio Direttivo uscente. Nel 2014 abbiamo raccolto 193 unità di sangue intero con un incremento, rispetto all’anno precedente, del 95%. Un vero e proprio “exploit” premiato con il 'Gagliardetto-2014'. Nel 2015 abbiamo quasi confermato lo stesso risultato, contribuendo al raggiungimento delle oltre 16.000 unità della FPDS e delle quasi 35.000 unità dell’intera FIDAS-Puglia”.

Un momento delle votazioni

Oggi la Fidas a Rutigliano può contare su 214 donatori attivi, di cui 161 uomini, pari al 76% e 53 donne, pari al 24%. Ma è bello, soprattutto, constatare come siano aumentate - dalle 26 del 2014 alle 36 del 2015 - le donazioni dei giovani della fascia di età compresa tra i 18 e i 28 anni.

È intervenuta all’incontro anche la responsabile regionale della Fidas, Rosita Orlandi, che si è complimentata con la dinamica sezione locale per i risultati raggiunti, rivolgendo al sindaco Roberto Romagno, presente con il suo vice Pinuccio Valenzano, l’invito a mettere a disposizione dell’associazione un locale per una sede opportuna. “A livello regionale, la Puglia è l’unica regione italiana che registra un aumento di donazioni”, ha rimarcato la presidente regionale della Fidas, ricordando l’imminente traguardo dei 40 anni di costituzione dell’associazione e invitando tutti a fare di più, anche se la Fidas ha potuto rispondere alle richieste di aiuto di altre regioni come la Toscana.

A rendere piacevole ed emozionante la serata, l’esecuzione accompagnata dalla performance di due ballerine dell’Anad “Scarpette Rosa” e da scroscianti applausi per salutare l'esecuzione di brani musicali da camera a cura di due giovanissimi talenti, Nicola Ippolito di 15 anni, studente al VII anno del corso di fisarmonica al “Piccinni” e Angelo Ippolito di 13 anni, iscritto al VI anno del corso di violino dello stesso Conservatorio.

Tra i premiati: amici dell’associazione, ex donatori, anziani in gran forma confermati, pur avendo 65 anni, donatori ancora per altri 5 anni, giovanissimi donatori e lo stesso Sindaco. Il prossimo appuntamento con la donazione di sangue è stato fissato per il 29 maggio 2016 nei locali dell’ex ospedale civile di Rutigliano.

TINO SORINO

La premiazione del sindaco Romagno

Le premiazioni dei soci Fidas (1)

Le premiazioni dei soci Fidas (2)

Le premiazioni dei soci Fidas (3)

Il presidente della Fidas Giuseppe Giuliano con i musicisti e i ballerini dell'ANAD

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI