Domenica 19 Settembre 2021
   
Text Size

IL COMUNE A BERLINO, LA MINORANZA: CONFLITTO DI INTERESSI

logistica_berlino_1


UNA SOLA IMPRESA AGRICOLA IN SCENA A BERLINO

Riceviamo e pubblichiamo la lettera che gli otto consiglieri di minoranza hanno indirizzato a tutta una serie di figure istituzionali e a tutte, o quasi, le imprese agricole di Rutigliano. Una lettera che solleva alcune questioni circa la partecipazione del comune di Rutigliano alla fiera internazionale dell'ortofrutta denominata "Fruit Logistica" che si sta svolgendo a Berlino.

Dalle dichiarazioni fatte nei giorni scorsi dagli stessi amministratori, sindaco e vicesindaco, si è capito che il comune sia andato a Berlino con tutte le spese coperte da un singolo sponsor, una grande azienda ortofrutticola locale, la Puglia Fruit dei fratelli Giuliano. Il comune, quindi, non ci starebbe mettendo un centesimo.

Puglia Fruit è l'unica azienda a comparire sui depliant che promuovono l'iniziativa qui e a Berlino, quindi unica azienda ad avere una così grande visibilità agli occhi degli operatori commerciali di tutto il mondo, ed è la stessa azienda di cui il sindaco Roberto Romagno è un amministratore.

A una manifestazione così importante, secondo l'opposizione, avrebbero dovuto partecipare tutte le imprese agricole di Rutigliano, per una promozione completa del territorio e della sua principale produzione agricola.


La lettera
Diapositiva1

Diapositiva2


Commenti  

 
#69 cittadino libero 2010-02-12 00:12
Caro Nicastro, può anche essere stato uno della minoranza od a loro vicino ad aver detto la VERITA' riguardo alla identità dei firmatari, ed al fatto che ne mancava qualcuna. Che te ne sembra questa possibilità? La verità dei fatti è al di sopra delle parti. Come sempre rimurgini ....... Ti avevo già invitato ad essere scevro di faziosità. Ma tù perseveri nell'essere di parte. Dai, dai, che puoi essere un big del giornalismo. Come ho detto in qualche altro post, occorre ragionare utilizzando la parte destra e la parte sinistra del cervello. Diciamo, con giusto equilibrio. Ciao
 
 
#68 sono io 2010-02-11 00:20
io sono stato a berlino e non ho visto lo stand della ditta in oggetto, come mai la ditta in oggetto non fa uno stand x conto suo..o insieme a tutte le altre aziende della regione puglia!!!!!! forse xchè riceve
 
 
#67 Gianni Nicastro 2010-02-10 23:13
"girnalista per caso", vedo che hai cambiato i toni. Mi fa piacere.
Siccome riprendi sta storia delle firme, ti faccio il classico disegnino: io ho pubblicato il documento integrale (quindi più fonte diretta di così si muore), come me lo ha mandato via mail un consigliere di opposizione. In calce al documento c'è la firma "I consiglieri comunali di minoranza", non essendoci nessun'altra precisazione circa il numero delle firme nè nel documento, nè nella mail, non essendo io un veggente ed essendo i consiglieri di minoranza 8, ho parlato di 8 consiglieri.
Credo che il disegnino sia abbastanza chiaro.

Mi incuriosisce però un fatto. Un paio di ore fa abbiamo intervistato il sindaco sulla vicenda di Berlino e il documento, alla fine, l'ho avuto nelle mani per la prima vola da lui. Tu non puoi averlo saputo dalla redazione -come sostieni- perchè nessuno di noi te lo ha detto (non abbiamo ancora avuto piacere).
Due sono le cose: o il veggente sei tu, o tu sei "uno di loro".

Anche io avevo sentito dire della mancanza di una firma, ma ora ho visto. Mi fermo qui col disegnino, perchè il seguito credo sia alla portata della tua immaginazione.
 
 
#66 giornalisti per caso 2010-02-10 17:41
caro Nicastro se l tuo essere di sinistra lo reputi un guaio nessuno di vieta di porre rimedio a questo guaio...
comunque visto che l'attendibilità della fonte delle notizie e soprattutto la responsabilità è di chi redige e sottoscrive l'articolo, ti invito a informarti meglio...
questo perchè una corretta è imparziale imformazione giova a tutti noi e allo stesso sito...
io non vivo di giornalismo come te e non mi interessa lo scoop ma solo la corretta informazione che tu alcune volte non dai...
comunque da fonti certe della redazione sò che hai avuto la copia integrale della lette dei consiglieri di minoranze anche con le dovute firme,che ops per magia sono scomparse forse per non dimostrare chè è sempre la stessa persona della minoranza che non firma molte lettere dell'opposizione per i troppi interessi personali con l'amministrazione..
allora da ciò si capisce che l'opposizione mai compatta quando gli conviene alza la voce e poi invece qualcuno nelle segrete stanze fa finire tutto fa tarullicci e vino....
complimenti questa sì che è una opposizione compatta...
 
 
#65 Giovanni Dibattista 2010-02-10 15:32
il tuo commento è lì dove lo hai scritto, un po' di pazienza e saranno approvati tutti se rispettosi del regolamento.

La redazione.
 
 
#64 2010 2010-02-10 14:52
Ho inviato un post in cui scopro che l'articolo di Milillo è copiato da internet e non viene pubblicato.

Bravi bravi. Nicastro ti chiedo di indagare!
 
 
#63 mazzinga 2010-02-10 14:42
intervista al sindaco, intervista a Oronzo Valentini, articolo di Milillo del pdl, foto e video mandate dal vicesindaco... a me caro "giornalisti per caso" pare che ci sia una disparità di spazio concesso, ma a favore dell'amministrazione!

Nicastro e redazione sanno ben equilibrare che tu ne dica, basta a certi slogan superficiali, un giornalismo così frsco, nuovo, interattivo non c'è mai stato nella nostra città, complimeti a tutti!
 
 
#62 cittadino libero 2010-02-10 13:49
Cara Teta. Mi sono limitato a descrivare solo i fatti. E non vado oltre .... Altrimenti saranno seri guai per molti. Vuoi per caso dimostrare il contrario? Fallo. Perchè giudicheranno i lettori. Basta con l'ipocrisia, malattia che uccide lentamente e con un'agonia che non ha paragoni. Non metto in dubbio che che questo paese ha personecon la testa pensante. Ma il mondo si muove con le azioni e non con il pensiero. Con i fatti e non con la demagogia. Con le azioni e non con le parole. Diamoci una mossa. Ognuno nel nostro piccolo, muovendosi (e non parlando) può contribuire alla soluzione dei problemi.
 
 
#61 Teta 2010-02-10 11:02
Caro cittadino libero,
che tanto libero non sei visto che sei legato a pregiudizi e idealogie poliche, a luoghi comuni e proclami simil campagne elettorale basate su bassi discorsi da trascinatore di folle. Vivi (se vivi) in un paese fatto di persone con la testa pensante capace di saper valutare pensieri e "personaggi". La discriminazione che hai fatto tra "agricoltori" e "imprenditori agricoli" dice molto del tuo modo di pensare...
Peccato che per colpa di quei pochi "assassini del territorio" gente come te si permette di mettere sputare proclami sull'intera categoria!

Per una "Rutigliano migliore", vota e fai votare Cittadino Libero ;-);-);-);
 
 
#60 dolores 2010-02-10 10:40
bravo cittadno libero...... il mondo agricolo e mal rappresentato e a livello nazionale che nel nostro stesso comune....... sino a quando l'agricoltura ha portato buoni frutti non ci si è mai preoccupati della competenza di tutte queste istituzioni.....le aziende cosi come tutti gli agricoltori son mal rappresentati e poco informati......dove si è visto mai che un assessorato all'agricotura fosse assegnato a gente poco esperta e che non ha competenza nel settore?? ci siamo dimenticati del sig. Lettieri (dipendente scolastico) il Sig Tagarelli (ingegnere) e lo stesso Redavid.... ma per piacere ecco perchè succedono questi errori madornali ...... ad ognuno il suo mestiere......viviamo in un paese prettamente agricolo e come dice cittadino libero le associazioni di categoria (e nel nostro paese ce ne sono tante e tanti si improvvisano consulenti agricoli)esistono nel momento del bisogno? anche in questa vicenda avete visto qualche associazione venire incontro alle aziende e tutelarle? la superficialità con cui si è gestito l'evento avvalla la mia tesi ..... e pur vero che ci sono problemi più gravi che oggi affliggono il mondo agricolo nei precedenti ne hanno già citati alcuni, questione inps banche che non finanziano più le aziende certificazioni e adempimenti assurdi che neanche una Spa secondo me ha.... inquinamento del territorio smaltimento rifiuti speciali e altro e altro ancora......problemi difficili da risolvere vero? istituzioni è ora che vi date una mossa e agite con i fatti..... il mondo agricolo oggi più che mai ha bisogno di VOI gente valida laboriosa e SOPRATUTTO con i cosidetti "attributi" che non ha paura di esporsi di scendere in piazza a protestare e a difendere la nostra economia agricola che da tempo sostiene il nostro paese...... e ora che che si smetta con il dire "va tutto bene" non vi "preoccupate" abbiate rispetto di chi dalla mattina alla sera si spezza la schiena per far vivere la propria famiglia in maniera dignitosa e decorosa........
 
 
#59 cittadino libero 2010-02-10 01:57
Caro giornalista per c.... Non è che tù hai terreni adiacenti o nei pressi dell'Annunziata? Mi auguro di nò. Comunque vai a dare un'occhiata a quello che c'è in quella valle di lacrime e ti accorgerai qual'è l'obbrobrio e le mostruosità che sono in grado di realizzare gli "imprenditori agricoli". A proposito ma ci sono degli imprenditori agricoli in questa valle di lacrime? O sono semplicemente agricoltori? E le associazioni di categoria del mondo agricolo, esistono o nò? O Scusatemi, certo che esistono. Sono là ad estorcere solo tessere e contributi, anzicchè informarli e guidarli in questa competizione globale che li stà soffocando. Per non parlare di chi si spaccia per centro di ascolto e difesa degli interessi agricoli, e poi usa la loro voce per raggiungere scopi politici personali. Mondo agricolo: abbandonate tutta questa gente che vive alle vostre spalle solo per propri interessi (economici e/o politici). Abbandonate i falsi messia. Chiedete loro di rendicontarVi quello che fino ad oggi (a parte le tessere ed i contributi chiesti e da Voi pagati)hanno profuso e raccolto per Voi. Se non Vi ravvederete in tempi stretti, aggregandoVi e combattendo una sola guerra comune, sarete spacciati e cancellati per sempre.
Un augurio di prosperità a tutti Voi. Ma nel contempo un invito ad essere seri e rispettosi di ciò che vi ospita: la nostra Madre Terra.
 
 
#58 cittadino libero 2010-02-10 01:05
Caro Nicastro, se "Vero" giornalista vuoi essere, meno superficialità devi usare. Così dicendo e così facendo, rischi di pubblicare anche la m.... su questo pregevole sito, anzicchè la verità dei e nei fatti. Un vero giornalista deve anche e soprattutto verificare ed accertare la veridicità di quello che pubblica. Non stai parlando ad uno ma ad ognuno dei tanti che legge. Facile è buttare al vento le penne di una gallina appena spennata, impossibile è raccoglierle tutte daccapo. Mio semplice pensiero riguardo alla tua persona è il seguente: sei una brava persona, ma devi superare la tua appartenenza di pensiero politico, cercando e sforzandoti (anche con un pò di autocritica)di dare a tutti noi la più possibile verità dei fatti. Perchè la verità non è mai soggettiva e nessuno se non l'autore dei fatti, ne è l'esclusivo depositario.
 
 
#57 mazzinga 2010-02-10 00:04
il pressapochissmo del commento dell'utente "giornalisti per caso" è sconvolgente.

mentecatto!
 
 
#56 Gianni Nicastro 2010-02-09 23:12
Il mio personale orientamento politico è noto a tutti, persino il gatto che bazzica il mio terrazzo sa che sono di sinistra. Mi rendo conto che questo possa spaventare uno come il “giornalista per caso”, ma che ci posso fare, ognuno ha i suoi guai.

La cosa degna di nota del commento del “giornalista per caso”, che mi spinge a rispondere, è la storia delle firme e l’accusa di aver omesso di dire che ne manca una.

Mi spiace rovinare lo scoop al “giornalista per caso”, ma la lettera a noi della redazione è stata inviata senza firme, così come la vedete pubblicata, firmata semplicemente “I consiglieri di minoranza”. Siccome a mandarla sono stati i consiglieri di minoranza, noi l’abbiamo presa ovviamente per buona.
Per il resto, siamo di fronte alla solita solfa di chi lancia “accuse” generiche circa il mio modo di fare informazione, nulla di nuovo, dunque, sotto il cielo.

Aggiungo, infine, solo questo: se il “giornalista per caso” deponesse le lenti dell’ideologia e del pregiudizio e leggesse con un po’ più di sana e disinteressata attenzione, troverebbe qualcosa di interessante finanche nei miei articoli.
 
 
#55 Teta 2010-02-09 22:41
Delusi e Dispiaciuti,
sono anch'io agricola come voi del gruppo. So che cosa vuol dire l'ispettorato del lavoro nel campo ecc. so quante che le carte da riempire sono tante, e so pure che si fa fatica in tutti i sensi nel nostro lavoro. Convengo con voi sull'errore madornale di difficile riparazione dell'amministrazione ma ormai è successo; utilizziamo almeno quello che ne verrà... Invece la frase del rutiglianese a Berlino non l'ha vedo triste, intenpreto la frase come una voglia di non perdere ulteriore tempo e a rimboccarci le maniche per evitare quello che altrimenti sarebbe inevitabile.
 
 
#54 delusi dispiaciuti 2010-02-09 20:51
La partecipazione ad una fiera da parte di un'istituzione pubblica è intesa per promuovere un territorio con le sue realtà e i suoi prodotti, marketing del territorio. Il comune non commercializza, promuove!Deve essere chiara la diversità di finalità che ha un'azienda pubblica da un'azienda privata. Il Comune come più volte detto ha utilizzato male questa lodevole iniziativa. Visto che Rutigliano è ricca di aziende di import - export avrebbe fatto un figurone presentando realtà di notevole rispetto e che vantano una lunga storia e tradizione e conosciute a livello internazionale. All'estero conoscono il nome delle aziende e così avrebbero collegato il nome delle aziende al territorio. Le aziende dovevano fare da traino al territorio. Questo è l'errore di valutazione fatto dall'amministrazione. Rutigliano, al momento, non è ancora conosciuto a livello internazionale come "territorio dell'uva da tavola", capiamoci come può essere per esempio per il "Chianti". I clienti esteri non vengono per comprare l'uva di Rutigliano. Questa immagine si sta iniziando a costruire ora. Non è ancora come la zona del "Chianti, quindi un'azienda che produce nel "Chianti". Per questo, in questa prima fase devono essere le aziende ad essere da traino, tenuto conto che si tratta di aziende di un certo spessore, soprattutto ripsettate dalle più grandi catene di supermercati europei e non.
Ho elencato ciò che per legge siamo obbligati ad adempiere perchè in alcuni casi il comune può esserci di aiuto, vedi smaltimento rifiuti! e non elenco altre iniziative che il comune potrebbe mettere in atto per venire in aiuto ad un territorio prettamente agricolo. E' da sottolineare che sono tenuti a rispettare gli obblighi di legge da me elencati anche chi è proprietario di un solo ettaro. Permettimi di dirti che non è così semplice come tu dici che ormai le aziende agricole si sono abituate ai controlli!
La frase del cittadino di Rutigliano è triste, questa frase mi dice che per come è la situazione ci venderemo anche i tendoni perchè non potremoandare avanti o c'è li venderanno alle aste giudiziarie.
 
 
#53 uno di loro 2010-02-09 17:36
quest'anno la sagra dell'uva la facessero solo con Giuliano vediamo se sono capaci a mettere a disposizione quintali e quintali di una GRATIS!!!!! eeeeeeeeee Romagno Romagno qui hai TOPPATO!!!!
 
 
#52 dolores 2010-02-09 17:24
giornalisti per caso se la dobbiamo dire tutta e diciamola .... voi che contestate la trasparenza e il comportamento poco corretto del sig Nicastro vi chiedo, non so se ci avete fatto caso....nel paese sono stati affissi manifesti che informavano la cittadinanza dell'evento consegna "Grappolo d'Argento" che avrebbe avuto luogo a berlino e qui tutto ok.... il logo "giuliano" su quei manifesti che fine ha fatto? informazione ingannevole? la tanto contestata trasparenza anche qui dov'è?........
 
 
#51 Teta 2010-02-09 16:40
Delusi e Dispiaciuti,
se pensate che la partecipazione alla fiera si stata progettata per i produttori di uva sbagliate di grosso. Innanzi tutto c'era giustamente bisogno di far parlare della nostra uva; ne trarranno giovamento le aziende esportatrici innanzi tutto ma è logico che di riflesso ne trarremo vantaggio tutti. Chi quotidianamente legge riviste specializzate ha potuto già constatare gli effetti mediatici che ha sortito la cosa. Adesso sta a tutti noi non permettere che i riflettori si spengano subito, colpire ancora con la forza del nostro prodotto. Voi avete ancora oggi (?) adempiuto a obblighi legislativi inerenti le attività agricole, ma credo sappiante che tutto era già in atto da molto tempo e che molti ormai non fanno più storie quando un qualsiasi organo controllore entra in aziende agricole. Vogliamo la IGP la DOP ma sappiamo a cosa andiamo incontro? Controlli, contratti, regole...
Come ho letto in un giornale un rutiglianese a Berlino da detto: "Andiamo a vendere l'uva, prima che ci vediamo i tendoni!" Questo dovrà essere nei giorni e nei mesi a seguire lo spirito giusto da tenere.
 
 
#50 ZoticMan 2010-02-09 16:27
In ogni caso se, come sembra, tu sei dall'altra parte, perchè non solleciti i tuoi compagni di merende a fare in modo che quegli atti pubblici vengano pubblicati anche su rutiglianoweb?
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI