Venerdì 30 Ottobre 2020
   
Text Size

CENTRO STORICO E IL CODICE DELLA STRADA

Pregiatissima redazione di rutiglianoweb.
Sono un residente del centro storico di Rutigliano, vorrei segnalarVi,
considerata l'attenzione che la Vs redazione dedica alle problematiche del
nostro centro storico, u
n serio problema di cui poco o nessuno si occupa, sopra
tutto le Forze dell'Ordine (Polizia Municipale in primis) che è quello
dell'accesso all'interno dell'area del centro storico con gli automezzi in
genere.

Quando elessi residenza all'interno del centro storico mi fu consegnata dal
corpo di Polizia Municipale una targa idendificativa che, esposta sul cruscotto
dell'auto, consentiva l'accesso libero all'interno dell'area,che io
rigorosamente espongo ogni qualvolta accedo all'interno dell'area.

Ogni volta però mi rendo conto che ad esporre questo tagliando siamo davvero
in pochi,quindi la considerazione va da sè, che all'interno del Centro storico
c'è un traffico sconsiderato di automezzi non autorizzati, quindi accade che
bisogna districarsi fra auto parcheggiate in modo smodato e selvaggio, auto
parcheggiate che invadono piazza Colamussi da poco inaugurata, auto in doppia
fila, per non parlare dei parcheggi a strisce gialle riservati alle auto dei
residenti costantemente occupati da auto i cui proprietari non risultano
assolutamenti essere residenti.

E' pur vero che questo è un problema culturale e di educazione e di rispetto
delle regole della civile convivenza, ma è pur vero che questo è un problema di
violazione della Legge del codice della strada,quindi va da sè che il rispetto
di questo non può essere trasferito solo alla sensibilità del cittadino, ma è
l'Amministrazione Comunale ed il corpo di Polizia Municipale che deve farsene
carico e far rispettare la Legge.

P.S. Il controllo dei parcheggi e delle soste a pagamento magari potrebbe
anche essere esteso al controllo delle auto autorizzate all'accesso all'interno
del centro storico (ovviamente sè questo non comporta molta
fatica)!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Ovviamente confido nella Vostra sensibilità e magari se quanto sopra
pubblicato potrebbe risvegliare un attimino il senso civico di ognuno di noi.

Grazie

Commenti  

 
#10 unoy 2012-09-12 10:12
Proporrei un parcheggio ZSR per i residenti nel centro storico come avviene in tutte le città (ad es. Bari). Far pagare 30 euro l'anno (quota di Bari) per un posto nel parcheggio a strisce blu di piazza Kennedy.
Questa sarebbe civiltà ed educazione e nessun parcheggio nel centro storico. Probabilmente entrerebbe “anche” qualche euro da quel parcheggio (sempre vuoto)!
 
 
#9 menico 2009-10-07 00:14
ho capito il concetto è quello di sperare nel terno e amen. poi ci si chiede perchè al sud non cambia mai niente...:sad:
 
 
#8 unox 2009-10-05 19:34
x menico
forse non mi sono spiegato! .... nel tuo post hai "consigliato" di chiamare le forze dell'ordine! facendo così cosa succede: vengono i vigili, e fanno il verbale! .... Sì MA A 1 (sensibilizzato)! E GLI ALTRI 100 CHE VENGONO DIETRO?? .... invece se il controllo da parte delle forze dell'ordine è costante, la "chiamata" alle forze dell'ordine non servirebbe e i multati (sensibilizzati) sarebbero 100 non 1! ..... CHIARO IL CONCETTO??
 
 
#7 menico 2009-10-04 20:35
rispondo a uno"x".
essere cittadini significa anche collaborare con le forze dell' ordine altrimenti è inutile lamentarsi solamente almenochè tu non sia una di quelle persone che credono che chi denuncia è infame e chi spara la gente è da rispettare...
 
 
#6 Michele D 2009-10-02 19:26
Il rispetto del centro storico è fatto di altre piccole cose:
- cartacce buttate (non ci sono bidoncini per i rifiuti spot)
- pipì rilasciate nelle ore più impensate (ovviamente non sono abitanti del c.s. poichè andrebbero a casa propria)
- schiamazzi in piena notte fatti da persone che magari si ritirano in punta di piedi nei palazzi condominiali di periferia
LO SFREGIO GIA' AVVIENE ..... e non sono solo i parcheggi selvaggi. Noi abitanti cerchiamo di rendere il tutto decoroso (ho versato più di 5 litri di varichina sulle pipì di via passatutti questa estate passata).
 
 
#5 Lanxsatura 2009-10-02 18:30
Penso che bisogna regolamentare parecchie cose nel centro storico: Parcheggi, viabilità, fruizione, dissuasori dimenticati alzati pur essendo terminate le manifestazioni, vivibilità. Il piano di recupero se non sbaglio è scaduto e non se ne sa nulla. Cosa vuol fare la nuova amministrazione del centro storico? Gli abitanti sono coinvolti? Si sa chi è l'assessore che si occupa del centro storico? Non parliamo dell'associazione PORTANUOVA che oltre alla festa del grano, a qualche fioriera a qualche manifestazione sporadica aiutati da persone che non abitano nel centro storico e con un presidente che non può essere tale perchè, se ricordo bene, si può far parte dell'associazione solo se residente o esercente commerciale nel centro storico non si occupa di più nulla. Ad majora.
 
 
#4 unox 2009-10-02 17:16
giusto per completezza di informazione all'ingresso del centro storico da Portanuova il cartello di divieto di transito (quello dove si specifica che il transito è consentito solo ai residenti) è stato rimosso! (non so da chi ... se è l'opera di qualche vandalo oppure è una cosa voluta) ..... sui parcheggi avete ragione .... ma i controlli devono essere assidui NO A CHIAMATA! .... questa cosa non esiste da nessuna parte SOLO A RUTIGLIANO! .... solo cosi si sensibilizza la gente (tutti INDISTINTAMENTE) .... "menico" arrtirt!
 
 
#3 apuliatrade 2009-10-02 05:48
Non e' educativo combattere con sfreggi ,mi sembra strano che ci sia gente che non abita e viene a parcheggiare nel centro storico al massimo ci passano attraversandolo,anche se non si potrebbe del resto avere il permesso d'ingresso e gia'un privilegio
 
 
#2 ospite 2009-10-01 21:28
menico devi pure mettere in conto che se chi ha avuto la multa ciede spiegazioni al vigile,questi come da copione rispondono che hanno avuto una segnalazione,se poi a questa ruffianata giustificata si aggiunge il tuo"es." nome,il gioco e' fatto.........loro al di sopra di ogni sospetto,noi combatteremo con sfregi.
 
 
#1 menico 2009-10-01 21:11
sperare nel buon operato delle forze dell' ordine è come sperare nel terno a ruota fissa! le multe le fanno a chi e quando vogliono loro. ti consiglio di chiamare direttamente i vigili e controllare che oltre ad arrivare sul posto facciano effettivamente la multa. forse dopo qualche decina di chiamate sarai pure un rompiballe ma almeno chi avrà le multe saprà che li non si può transitare ne tantomeno sostare (molti nemmeno lo sanno!). i primi a vigilare dobbiamo essere noi cittadini ;-)
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI