Domenica 19 Settembre 2021
   
Text Size

UN AZETIUM TUTTO CUORE NON BASTA; IL MARTINA VINCE 5 A 2

azet.17

L’Azetium Rutigliano sfiora il colpaccio contro la capolista Lc Five Martina; la corazzata di Mr. De Souza si impone per 5 a 2.

FOTO_SQUADRA__AZETIUM_-ALBERTO_C5_056

CRONACA: Per mister Delledera ci sono come al solito molte defezioni con le indisponibilità di Damato (strappo alla coscia) Pedone e Sassanelli (squalificato), con Ferdinelli in panchina ma ancora non al meglio. I padroni di casa si sono resi protagonisti di una ottima partita dando molti grattacapi ai martinesi. In un campo reso insidioso dalla pioggia caduta prima del match e con una grande cornice di pubblico, Mr. Delledera schiera dall’inizio Troiani, Peschetola, Sciannamblo, Pavone (che rientra dopo 2 mesi da un infortunio muscolare) e Altieri. Il Martina risponde con Boschiggia, Detomaso, Martellotta, Vera e Bringas. Dopo 1’ è subito il Martina che si rende pericoloso con Martellotta che prova a impensierire Troiani che si fa trovare pronto. Altra conclusione pericolosa di Vera al 3’ ma ancora Troiani ci mette una pezza e al 4’ ci prova anche Bringas che manda il pallone di poco alto sulla traversa. Al 5’ ancora Vera che impegna Troiani. L’Azetium comunque è ben messa in campo ed è pericolosissimo in contropiede; ci provano Altieri e Peschetola ma Boschiggia c’è. Poi Troiani compie un altro miracolo su Martellotta, ma un minuto più tardi il Martina passa con Bringas dopo un bel contropiede ben orchestrato. L’Azetium non subisce affatto il gol avversario e arriva il pareggio al 12’ con una rete di Sciannamblo grazie ad una conclusione leggermente deviata. Il “Via Filippo Giampaolo” diventa una bolgia. Poco dopo, il Martina ha la chance del secondo vantaggio ma Detomaso ben servito da Bringas sbaglia a porta vuota. Ci prova poi due volte Vera con due botte, una che sibila il palo e l’altra su punizione con Troiani che compie l’ennesimo grande intervento di giornata. Ma al 24’ arriva il clamoroso vantaggio dell’Azetium; Martellotta calcia una punizione murata da cui scaturisce un contropiede fulmineo con Altieri che serve Sabato che non può sbagliare. Il Martina da grande squadra non ci sta e 2 minuti dopo arriva il palo di Martellotta. Quando il primo tempo sembra essere indirizzato sul vantaggio rutiglianese arriva al 30’ il pareggio di Digiuseppe su tiro cross di Martellotta: è 2 a 2.

Il Rutigliano inizia il secondo tempo con il piede sull’acceleratore e ci prova Sciannamblo su punizione ma Boschiggia manda in corner. Il Martina torna a farsi vivo con Abdala che prima costringe ad una parta Troiani e poi, a porta sguarnita, si vede respingere la palla sulla linea da Sciannamblo (ottima la sua partita). Al 6’ però il Martina passa in vantaggio con Detomaso che ribadisce in rete un tiro respinto da Troiani. L’azetium ha l’occasione del pareggio con Pavone che vede Boschiggia fuori dai pali e prova a concludere a rete ma lo stesso portiere argentino salva. L’azetium comunque sembra aver dato troppo nel primo tempo e il Martina si fa ancora pericoloso ancora con Bringas che tenta un pallonetto sotto porta che finisce di poco a lato. Al 16’ arriva un’altra grande occasione per l’azetium; Pavone porta vanti un contropiede e serve Altieri che sbaglia a porta vuota clamorosamente il gol che poteva valere il 3 a 3. Errore che purtroppo il Martina non perdona e al 18’ Digiuseppe sigla il gol del 2 a 4. Al 24’ arriva il 5 a 2 con un siluro su punizione di Martellotta su un grande schema. L’azetium tenta il tutto per tutto con il portiere di movimento, rischiando anche di prendere il 6° gol ad opera di De Matos che colpisce la traversa dalla propria metà-campo al 30’.

Un gran bel Rutigliano che sfiora il colpaccio, con un Martina che sicuramente non si è espresso al meglio delle proprie capacità per via del campo reso insidioso dalla pioggia. Ora per l’Azetium però arriva il momento della verità in una partita che può decidere le sorti di questo campionato con la sfida-salvezza contro il Città di Bari C5 ancora in casa. Da ora non ci sono più scusanti; la parola d’ordine è vincere!

 

Commenti  

 
#1 Lo sceriffo ultras 2011-01-25 19:43
Se *** non sbaglia quel goal a porta aperta, sono convintissimo che avremmo vinto la partita.....in quanto tutta la squadra ha gioato un ottimo calcio...........................
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI