Martedì 28 Settembre 2021
   
Text Size

ITC-LICEO… LE PAGELLE DI PIERO SCARNERA…

Stadio

Liceo Scientifico “I. Alpi”

Il_trofeoLattaruli: 5

Parte bene con una grande uscita, che però l’arbitro trasforma in calcio di rigore contro. Perde fiducia subendo il primo gol, e non ostenta più la minima sicurezza ed infatti la difesa entra in profonda depressione fino alla fine del primo tempo.

RIMANDATO

Limitone: 7.5

Entra subito in clima partita, mantenendo un ottimo senso della posizione e lucidità sulle discese degli esterni dell’ITC. Salva i sogni di gloria dei suoi, salvando col piede sul tentativo di Lika da posizione ravvicinata. Mantiene la porta inviolata, e si guadagna la stima di tutti: e parafrasando Gesù sulla croce, “Liceo, ecco il tuo portiere”

SICUREZZA

Massaro: 5-

Prestazione negativa per l’arcigno difensore, alla sua ultima apparizione con la maglia del liceo, che non riesce né a tenere i ritmi del match, né a tenere a bada un Saponaro che sulla sua fascia ha un tappeto rosso quasi fosse la notte degli Oscar.

AGONIZZANTE

Dipinto: 6+

Da buon rappresentante d’istituto, dirige la difesa e infonde sicurezza al reparto. Buona l’intesa con Linsalata, a parte nell’azione che poi porta al primo gol dell’ITC. E’ poco partecipe alla costruzione della manovra, ma si porta a casa la pagnotta.

CARISMATICO

Linsalata: 6+

Titolare dell’ultimo minuto, sbaglia raramente a parte l’azione del primo gol subito. E’ a suo agio nel ruolo di libero vecchia maniera, ricorda il Tarcisio Burgnich della grande Inter di Helenio Herrera  Rischia poco o nulla, sebbene la manovra dei suoi risenta dei suoi palloni scagliati in tribuna senza pensarci due volte.

SENZA FILTRO

RissaPetruzzi M.: 6-

In attacco si vede poco o niente, a causa del suo impegno difensivo per contenere Saponaro. Raramente si libera del diretto avversario Pesce, ma quando lo fa sono dolori, sebbene in area non ci sia nessuno a raccogliere le sue assistenze.

LATITANTE

Loschiavone: 8.5

Sicuramente tra le file del Liceo sono in tanti a sperare la sua bocciatura così da poterlo vedere in campo il prossimo anno. Regala alla curva un brindisi di commiato, col suo calcio-champagne nella prima azione. Sostanza, carattere, tenacia, oltre a piedi buoni e intelligenza tattica: la sua partita andrebbe fatta vedere ai bimbi delle scuole calcio col titolo “Il ruolo del Mediano”. Firma una doppietta, e su tutti i palloni giocabili per le punte c’è il suo piede. La sua prestazione è tendente ad infinito, come il limite di una funzione.

KNIGHTS OF CYDONIA

Gassi: 5-

Si ricorda di giocare a calcio solo nel secondo tempo, dopo una prima metà di gara giocata da 12° uomo dell’ITC. Prova qualche spunto offensivo, ma non riesce a fare il suo in fase difensiva.

NINONONAVERPAURA

Lamparelli: 5-

Voci di corridoio dicono che Federica Sciarelli ha già mandato un inviato di Chi l’ha Visto per cercarlo. Gioca 45’ minuti a fare compagnia al guardalinee, posizionandosi il più lontano possibile dal vivo del gioco. Il gap fisico è notevole rispetto alla difesa avversaria, e non riesce in alcuna maniera a fornire un apporto alla sua squadra.

CASPER

De Palma: 7

Sicuramente da ammirare la sua voglia irrefrenabile di giocare nonostante un problema fisico. E’ solo in attacco come il Viandante sul Mare di Nebbia di Friedrich. Prova ad andarsi a prendere il pallone sulla trequarti, ma oggi con la fisicità degli avversari, e l’agonismo messo in campo sarebbe stato difficile scartare tutti anche per Messi. Il suo assist di tacco per il gol di Loschiavone è l’azione più bella match.

Reparto_dolci_banco_salumi_cambiano_i_tempi_ma_non_i_costumiELOGIO DELLA FOLLIA

Lorusso: 5.5

Una partita della serie “Vorrei ma non posso”. Prova in tutte le maniere ad impensierire la difesa avversaria, ma non è una punta di sfondamento e si vede, e la squadra non gli offre i rifornimenti adeguati per realizzare.

INVANO

Colamussi: 6.5

Approfittando della stanchezza della difesa avversaria, offre buone sponde ai compagni, interpretando il ruolo di punta di peso che nella prima frazione di gara era mancata ai suoi. Pressa molto la difesa avversaria, recuperando buoni palloni nella metà campo avversaria.

BORN TO BE WILD

Soccio: 6.5

Garantisce fosforo e polmoni sulla corsia di destra. Spinge poco, ma è sempre puntuale nelle chiusure su un Saponaro che nella seconda metà di gara scompare improvvisamente, quasi fosse un trucco di magia.

OCCLUSIVO

Sebastiani: 6-

Sul campo di calcio ad 11 non riesce far valere le sue caratteristiche, visto che il suo apporto in termini di corsa è pressoché nullo. Peccato per il rigore, che fa perdere le speranze ai suoi.

UNDER PRESSURE

Maggiorano: sv

Giglio: sv

A Disposizione: Depalma; Ciavarella; Aprile; Porrelli

 

ITC “E. Montale”

 

Nuzzi: 7

Infonde sicurezza ad un reparto già sicuro di per sé. Attento sulle uscite alte, gioca bene di piede ma è impotente sui due gol subiti.

COINCISO

Laudadio: 6+

Una giornata di relax sul campo di calcio. Gli avversari non attaccano quasi mai sulla sua fascia, e quando lo fanno di solito viene sempre aiutato nella chiusura da uno dei centrali.

QUIETE

Pesce: 6.5

Una giornata da tuttofare. Spinge, crossa, raddoppia, tira, scalcia. Petruzzi prima e Lorusso in seguito gli sfuggono via solo in qualche occasione, ma prontamente i meccanismi difensivi ben oliati portano al raddoppio di uno dei centrali.

BOB L’AGGIUSTATUTTO

Arapi: 6+

Di per sé non è molto impegnato, ma basta il suo fisico statuario e la sua esperienza a far girare al largo gli attaccanti del Liceo.

LATRATO

Valente: 7-

Ormai veterano di questo trofeo, chissà se queste sarà la sua ultima volta in campo. Se così fosse lascerebbe sicuramente un bel ricordo ai suoi perché, sarà pur vero che il portiere del liceo ci mette del suo: ma ci vogliono le palle per tirare da 40 metri su calcio di punizione.

DULCIS IN FUNDO

Vegliante: 6

E’ a suo agio sia come intenditore che come difensore. Costruisce poco o nulla, ma il suo far filtro a centrocampo è importante, perché libera Lika e Lamorgese dai compiti difensivi.

TAPPABUCHI

Saponaro: 7-

Se qualcuno cercasse una definizione di libertà, il suo primo tempo potrebbe andare bene. Scherza col pallone come fossero amici di vecchia data, ma non è cinico davanti alla porta.

BRIGLIA SCIOLTA

Lika: 8

Dopo il suo esordio in promozione di domenica scorsa, si regala un’altra soddisfazione. Conquista e segna il rigore del pareggio, scatena rissa, esulta alla Ibrahimovic sotto la curva avversaria, colpisce una traversa: i suoi inserimenti sono la spina del fianco del Liceo e se l’ITC può festeggiare la vittoria, lo deve soprattutto a lui.

GENGIS KHAN

Rotolo: 5

Tralasciando le risse in campo si vede poco e niente. Appare spaesato sull’erba del Comunale e nonostante la giornata no di Giuseppe Petruzzi, non riesce a bucare la difesa dalla destra.

DORMIENTE

Lamorgese: 7

Un esempio per tutti. Connubio di correttezza e classe sul campo, il giovane centrocampista, in quella che dovrebbe essere la sua ultima presenza per l’ITC regala geometrie ai suoi con grande padronanza del campo. Palloni col contagiro ma la sorte gli nega il gol col suo cucchiaio.

CENTRO DI GRAVITA’ PERMANENTE

Urbano: 6

La troppa distanza fra il centrocampo e l’attacco gli impedisce di essere parte integrante della manovra dell’ITC. Sgomita fra i difensori, e si muove molto su tutti i fronti dell’attacco per sostenere gli inserimenti dei compagni di centrocampo. La sua partita è fatta da tanta corsa, anche se non riceve i palloni utili per fare ciò che gli riesce meglio: hbuttarla dentro.

MOTO PERPETUO

V. Valenzano: sv

A disposizione: Dipierro; Sorino; Deflippis; Patano; De Florio; Colucci; Urbano; P. Valenzano; Chouchane; Spontella.

 

 

Commenti  

 
#4 vito bastiani 2011-04-22 13:58
bella partita
 
 
#3 parziale 2011-04-22 13:06
da perfetto parziale l'itc ha dominato per tutta la gara...il liceo ha voluto metterla sulla rissa e ci è riuscito..pienamente d'accordo con "esperto", ***..
 
 
#2 esperto 2011-04-21 10:29
per quanto abbia fatto un ottima gara loschiavone e faccio i miei complimenti,non si è parlato della testata rifilata ad un avversario con relativa spaccatura del labbro.***Che voto per l'arbitro,***?
 
 
#1 Errata Corrige 2011-04-20 20:06
Manca il voto di G. Petruzzi.
G. Petruzzi 6+
Come il buon vino migliora col passare del tempo. Ed è un bene perchè il Petruzzi del primo tempo è un lontano parente di quello delle prime due ediziioni, dove nonostante l'età lasciava a bocca a parte per la personalità. Molto nervoso, mantiene la calma salvando il pallone sulla linea al 25' del secondo tempo. La sua spinta è praticamente pari a 0, ma dalla sua zona non si passa.
TALISMANO
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI