Domenica 26 Settembre 2021
   
Text Size

La Virtus non si ferma più

La Virtus Rutigliano

 

 Inarrestabile. Come un ciclone che si abbatte senza pietà su tutto ciò che incontra sulla sua strada. La squadra di calcio a cinque di Rutigliano torna dalla città del carnevale col bottino pieno e l'aritmetica certezza di terminare il campionato di serie B al terzo posto.
Una partita tutt'altro che facile per capitan Lemonache e compagni quella di sabato scorso contro il Putignano, reduce dalla sconfitta esterna contro il Mirto e attualmente sesto in classifica ad un solo punto dalla zona playoff.
I primi minuti di gara infatti sono tutti di marca putignanese, con i padroni di casa che si rendono pericolosi prima con un tiro ravvicinato, poi con una punizione da fuori area: in entrambe le occasioni però è bravissimo Di Ciaula a rispondere "presente!". La reazione dei virtussini non si fa attendere ma Vera, Lestingi e Rotondo devono fare i conti sia con il portiere avversario che con la sfortuna, interpretata magistralmente dal palo della porta avversaria. Ci pensa Losada pochi minuti dopo a sfatare l'incantesimo, battendo il numero dodici biancorosso dopo una caparbia azione di Lestingi, abile a servire sottoporta il suo compagno di squadra. Dopo aver incassato la rete dello zero a uno il Putignano alza la testa e prova immediatamente a recuperare la partita: in due occasioni saranno fondamentali gli interventi del portiere della squadra ospite che però non può nulla sulla rete di Schiavone, trovatosi da solo in area di rigore dopo un perfetto contropiede dei locali. Il pareggio putignanese dura pochissimi minuti, e su un bel triangolo Lestingi-Rotondo-Losada, la Virtus trova il gol dell'1-2 e la doppietta personale del numero cinque biancogiallo.
Le emozioni del primo tempo non sono ancora finite: è sul suono della sirena infatti che il CSG Putignano ottiene un preziosissimo tiro libero scaturito da un fallo da dietro del numero venti Rotondo, ma il pallone scagliato a tutta velocità verso la porta, viene deviato di petto dall'ottimo Di Ciaula.
Nella ripresa le due compagini continuano a darsi battaglia senza mai tirare il freno a mano e impegnando severamente i due portieri: il pareggio dei putignanesi porta la firma del numero otto Impedovo, che dopo essersi liberato di Losada con una finta, anticipa con l'esterno destro l'uscita di Di Ciaula siglando la rete del 2-2. Le emozioni al PalaFive però non sono certo finite: dopo un paio di prodigi sulle conclusioni di Dell'Olio e di Vera, e dopo il palo di quest'ultimo, De Simone è costretto ad arrendersi alla splendida realizzazione di Paolo Rotondo, molto simile a quella vista due settimane fa contro il Sammichele: perfetto lob su calcio d'angolo e destro potentissimo al volo dal limite dell'area sotto le gambe del malcapitato numero dodici biancorosso.
A mantenere il punteggio invariato fino al suono della sirena ci pensano i due portieri dell'incontro: prima il numero sedici virtussino con una spettacolare parata in tuffo con la mano sinistra sulla fucilata di Impedovo, e infine De Simone sulle conclusioni quasi a botta sicura di Dell'Olio e Rotondo. Termina dunque 2-3 per la Virtus Rutigliano che si assicura il terzo posto in classifica, in attesa di giocare l'ultima gara del campionato contro l'Atletico Belvedere appena promosso in serie A2. Sarà un perfetto banco di prova per la formazione di mister Masi, in vista della doppia sfida playoff del 23 e 26 aprile contro il Catanzaro.

Formazioni:

Virtus Rutigliano: Di Ciaula, Rutigliani, Losada, Lestingi, Rotondo, Desimini, Ranieri, Dell'Olio, Vera, Lemonache, Dell'Edera.  All. Masi

CSG Putignano: De Simone, D'Ecclesiis, Gigante, Impedovo, Loconte, Centrone, Giotta, Rotolo, Recchia, Schiavone. All. Pannarale

Arbitri: Natale Mazzone di Imola e Alessandro Ribaudo di Frosinone
Cronometrista: Gianluca Gramegna di Molfetta

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI