Domenica 19 Settembre 2021
   
Text Size

I ragazzi di Valentini tornano alla vittoria dopo una partita combattuta contro i Quartieri Un. Bari

La Rinascita Rutiglianese (font. pagina Facebook Rinascita Rutiglianese)

 

Nessuna crisi, nessuna pareggite. Ci ha pensato Nicola Pinto a scacciare ogni timore sulla Rinascita Rutiglianese, che dopo quattro pareggi consecutivi torna alla vittoria battendo in trasferta i Quartieri Uniti Bari e mantenendo (ancora da imbattuta) la sesta posizione in classifica.

Il terzo successo stagionale, primo in trasferta per la squadra del grifone, è arrivato dopo una partita molto combattuta e ben giocata da entrambe le compagini, che hanno affrontato l'impegno con grande intensità e con tanta voglia di tornare alla vittoria.

Al Campo Comunale "S.Diomede" la Rutiglianese deve fare a meno degli infortunati Lisi, D'Addiego e Di Bari, mentre i padroni di casa, già dimezzati e con l'infermeria affollata, perdono nel riscaldamento pre partita il portiere titolare Caravelli. Al di là del bel gioco mostrato in campo e del carattere delle due squadre, sarà proprio l'infortunio dell'estremo difensore dei Quartieri Uniti la chiave di volta della partita, determinata proprio da due indecisioni del secondo portiere dei locali.

Il primo tempo appare molto fluido, con la Rutiglianese che fa la partita e i Quartieri Uniti che da abili attendisti, sfruttano le ripartenze cercando di colpire in contropiede.

Al 19' la Rinascita vede capitalizzare la sua supremazia territoriale con Nicola Pinto, che sfrutta una comica uscita fuori tempo del giovane estremo difensore Marzo depositando senza difficoltà il pallone in rete. La reazione dei biancorossi è tutta in un'azione corale ben coordinata dai centrocampisti baresi, ma il risultato finale è al di sotto delle aspettative, con la sfera che si ferma timidamente tra le mani di Carulli.

Il secondo tempo cambia completamente registro: i Quartieri Uniti prendono le redini del gioco nella disperata ricerca del gol del pareggio, sfruttando un velocissimo giro palla con scambi di prima e triangolazioni ben riuscite. Al 5' tutti gli sforzi dei padroni di casa vengono premiati con la rete di Campanelli, che ben servito da Balenzano, riesce a battere Carulli al termine di un'azione personale. A questo punto la partita aumenta d'intensità: i Quartieri Uniti, spinti dall'entusiasmo del pareggio cercano addirittura il gol del sorpasso, ma dopo neanche una decina di minuti devono nuovamente inginocchiarsi davanti alla seconda rete di Pinto, bravissimo a sfruttare l'ennesimo errore della difesa biancorossa, con Marzo ancora una volta protagonista in negativo.

Sul 2-1 per i granata l'allenatore della squadra padrona di casa decide di rischiare il tutto per tutto schierando contemporaneamente quattro attaccanti, ma le azioni più pericolose sono tutte per i rutiglianesi, che non riescono però ad aumentare il divario, trascinando il minimo vantaggio con sofferenza, fino al triplice fischio del direttore di gara.

Tre punti importantissimi per la Rinascita, in vista della gara interna contro la Virtus Bitritto. L'anno scorso terminò 3-0 per i granata, che con quella vittoria, ottenuta nell'ultima giornata di campionato, festeggiarono la salvezza e la permanenza in Promozione. Questa volta però le cose sembrano diverse e la Rutiglianese sembra lontana parente di quella squadra goffa e impacciata che solo qualche mese fa rischiava di retrocedere. Virtus avvisata...

Formazioni:

Quartieri Uniti Bari: Marzo, Risola, Santoro, Mineccia, De Simini, Monti (13' s.t. Balenzano), Campanelli (23' s.t. Lanotte), Vulpis, Calaprice (18' s.t. Del Core), Rubino, De Cristofaro. A disp: Caravelli, Milella, Pace, Gagliardi.  All. Capriati.

 

Rinascita Rutiglianese: Carulli, Romanazzi, Gentile, Mazzone, Liso, Sibillano, Losacco (18' s.t. Milzi), Rubino, Pinto, Carrassi (39' s.t. Guerra), Colella (28 s.t. Altamra). A disp: Iacobellis, Zaccaro, Lorusso, Fiorentino.  All. Valentini.

 

Arbitro: Alessandro Carrer di Bitonto

Assistenti: Davide Sabatino di Foggia e Massimo Maggi di Barletta

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI