Domenica 19 Settembre 2021
   
Text Size

Passi da (Vincenzo) Gigante. Intervista al gioiellino classe 1997 , calciatore delle Giovani Aquile

Foto concessa dall'intervistato

 

Partiamo da una domanda molto facile. Raccontaci un po’ della tua esperienza calcistica fino ad ora e, nello specifico, i luoghi ( se ci sono ) che ti hanno visto dare i primi tocchi al pallone con eventuale riferimento magari, a chi ti ha fatto avvicinare al mondo sportivo.

“ Parto , in un certo senso, dalla fine. E’ stato mio fratello che, quando ero piccolo, mi ha insegnato a giocare a calcio. Ricordo che mi portava sempre con sé alla villetta vicino casa o anche all’attuale sede dell’Azetium Rutigliano, un tempo campo abbandonato. Ho sempre giocato con ragazzi più grandi e questo mi ha aiutato, sin da subito, a farmi (come si suol dire) le ossa. Crescendo, poi, ho intrapreso la strada del basket, suona un po’ strano ora. Il mio approdo al mondo del calcio è avvenuto dopo cinque anni di pallacanestro. Come molti ragazzi rutiglianesi, ho cominciato presso lo Sport Centre Rutigliano e , a questo proposito, vorrei ringraziare i miei mister Capobianco , Antonio Antonelli, Giuseppe Ancona e Mario Cardinale. Penso di aver fatto bene in quegli anni. Successivamente ho preso parte al progetto Giovani Aquile calcio a 11; a metà stagione, però, ho deciso di provare un’esperienza nuova: sono stato in un certo senso il “rinforzo di Gennaio” della Juniores ( o under 18) di calcio a 5 e ho disputato un finale di stagione positivo”.

Come da te anticipato , la tua avventura nel Calcio a 5 è iniziata la stagione scorsa con ottime prestazioni che non sono passate inosservate. Come hai reagito alla notizia che quest’anno per te si aprivano, in un certo senso, le porte del Campionato Regionale di C1?

“A dire la verità, sono rimasto un po’ sorpreso all’inizio nel sapere che avrei preso parte a un campionato di c1,perché  ero consapevole di non avere ancora esperienza sufficiente nel mondo del calcio a 5 . Accanto a tutto ciò comunque, c’è da dire che mi faceva tanto piacere sapere che la società avesse così tanta fiducia nei confronti di un giovane”.

Scendendo nello specifico, il tuo score fino ad ora è di 4 goal , un ottimo risultato considerando che siamo alla 10a giornata . Due di questi , tra l’altro, hanno trascinato la squadra al successo per 5-1 contro l’Olympique Ostuni. Sorge spontaneo chiederti quale siano gli obiettivi che ti poni a questo punto a livello di squadra e, perché no, a livello personale.

“Grazie all’impegno della squadra, del mister e di tutti coloro che mi appoggiano, ho raggiunto quota 4 goal. La squadra mi sta aiutando a crescere tantissimo, ad usare la testa e a metterci grinta. Il mio obiettivo è , in primis, cercare di contribuire a nuove  vittorie, magari anche con altri goal. La speranza è quella che la squadra riesca ad ottenere un ottimo piazzamento in classifica ,fuori dalla cosiddetta zona pericolosa. La vittoria con l’Ostuni è servita a darci fiato e a smuovere un po’ la classifica stessa. Sono convinto che possiamo toglierci ancora parecchie soddisfazioni in questo campionato”.

Riprendo, per certi versi, la domanda precedente. E’ chiaro che stai muovendo i primi passi in questo sport. Se dovessi aprire il cassetto dei tuoi sogni, alla voce “calcio a 5”, cosa ci sarebbe?

“ Credo che quello a cui aspirano tutti gli sportivi sia la massima serie. Il mio sogno è poter giocare, magari, sui parquet di massima categoria.  Prima di ciò, però, voglio crescere con la mia squadra sotto il profilo dell’esperienza , cercare di migliorare da un punto di vista calcistico e perché no… conoscere anche tante giornaliste carine  (Ride).”

In ultima sintesi, ti do libera parola qualora volessi aggiungere qualcosa sull’ormai imminente inizio del Campionato Under 18, a cui prenderai parte.

“Si, grazie. Per quanto riguarda l’Under 18, la prossima settimana iniziamo finalmente il campionato. Spero naturalmente di far bene anche con loro , magari raggiungendo assieme la vittoria finale. Il gruppo mi piace un sacco. Siamo tutti amici di vecchia data , grandi persone e al contempo forti compagni. Mi auguro che questo ci aiuti nel svolgere un buon campionato e vorrei cogliere l’occasione per invitare un po’ di persone a venire alle nostre partite e a sostenerci”.

Si ringrazia per la disponibilità Vincenzo Gigante

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI