Domenica 19 Settembre 2021
   
Text Size

Summaria show: è colpaccio Empoli!

Summaria e Sciddurlo, protagonisti della partita

 

Spettacolo, grande calcio e tanto divertimento si è visto nell’undicesimo turno del campionato di Serie A al “Didonna Sporting Club”. In una serata parecchio ventilata si sono viste di fronte Sassuolo ed Empoli. I neroverdi, secondi in classifica non possono stare meglio, sia per quanto riguarda i risultati, che per quanto riguarda l’umore: infatti sono reduci dalla nettissima vittoria per 15-0 ai danni della malcapitata Atalanta; gli odierni avversari invece, nonostante la posizione in classifica non sia delle migliori, sono in evidente ascesa come dimostrano le ultime due vittorie.

E sono proprio gli ospiti che partono forte con una traversa al 1’e pochi istanti dopo, il Sassuolo risponde con il bel gol del n°17 Ceglie che ha saputo insaccare con un perfetto colpo di testa in tuffo, approfittando al meglio del cross basso del compagno Schembri (n°11), dopo un’azione fortuita che gli ha permesso di avanzare e quindi di scodellare il pallone in area.

Ma l’Empoli con calma e lucidità, gioca e prende addirittura in mano il gioco, consapevole che ha un uomo in grado di fare la differenza: Ezio Summaria (n°69), il quale si prende la squadra sulle spalle, andando alla conclusione quasi sempre solo lui. Al 10’ infatti si rende protagonista per ben due volte in pochi secondi, prima con una punizione alla quale ha saputo rispondere perfettamente il giovane portiere Ruggieri e poi nella stessa azione con un destro fuori di poco. E’ una partita molto movimentata da una parte e dall’altra, in cui si è esaltato anche l’estremo difensore dell’Empoli Sciddurlo chiudendo il passaggio filtrante e respingendo la conclusione sul secondo palo da parte del Sassuolo.

Ma il vero protagonista del match è il n°69 in maglia blu che spara in continuazione verso la porta avversaria, ma a negargli la gioia del gol sono i legni e soprattutto il baby portiere sassuolese per tre volte di fila. E dopo un’occasione sprecata dal Sassuolo con Ceglie, al 25’ la stella dell’Empoli ruba palla nella metà campo avversaria, parte in velocità, si accentra, entra in aria e scaglia un missile non proprio angolato che entra comunque in rete, grazie alla complicità di Ruggieri che fino a quel momento stava difendendo egregiamente la propria porta.

Il primo tempo si conclude con il risultato di 1-1 e nella ripresa il solito Summaria, in caduta, ha la “pazza” idea di calciare in porta dalla propria metà campo e sfiora “il gol dell’anno” scheggiando la traversa.

Al 5’ del secondo tempo il Sassuolo si rende pericoloso con una punizione di Schembri, che fa passare il pallone sotto la barriera, ma ancora Sciddurlo dice no respingendo con i piedi; e quattro minuti più tardi è il palo a negare la gioia ai sassuolesi. E’ una partita fatta di botta e risposta, infatti all’11’ ancora un calcio piazzato del 69 empolese impegna il portiere neroverde che con un colpo di reni mette il pallone in angolo.

Ma il momento decisivo della partita arriva al 17’ quando da un fallo laterale Summaria riceve la palla e calcia in porta, battendo per la seconda volta Ruggieri.

Il Sassuolo però non ci sta a perdere e ci prova in tutti i modi a recuperare, con tiri da lontano e azioni che però non incidono.  Al 23’ arriva la vera grande opportunità per i padroni di casa di riacciuffare il match con un calcio di rigore, però calciato sopra la traversa.

Gli ultimi momenti dell’incontro vedono come unico protagonista ancora il Sassuolo che colpisce prima un palo con Mirizzi e poi nei tre minuti di recupero, il tiro di Pinto “che fa la barba al palo” e la punizione di Ceglie (in questo caso è stato superlativo Sciddurlo), provocano un brivido lungo la schiena dei giocatori dell’Empoli e di tutta la panchina.

La partita si conclude con il Sassuolo che non riesce ad approfittare del mezzo passo falso della capolista Torino ma non lascia perdere le speranze in vista dello scontro diretto della prossima giornata proprio contro i granata. In casa Empoli invece si festeggia per questo sorprendente colpaccio, elogiando la sua stella, grande protagonista di questo periodo, Ezio Summaria.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI