Domenica 26 Settembre 2021
   
Text Size

Azetium, un punto che sa di rammarico

Foto di squadra Azetium - Michele Rubino

 

Non riesce il “bis” all’Azetium Rutigliano che, carico dopo la vittoria interna per 8-1 contro il Real Adelfia, impatta per 2-2 in casa del NewTeam Putignano ( squadra che in classifica, alla vigilia, era preceduta proprio dai rutiglianesi ). L’allenatore Belviso manda in campo nel “quintetto titolare” : Desimini , tra i pali , Donato Difino , Mineccia, Lacoppola e Valente. Il capitano Gianni Difino , non al meglio, siede ugualmente in panchina. I padroni di casa rispondono con Belviso, Sgobba, Vittorione, Romanazzi e Leoci. Il match si apre con una fase di studio delle due squadre che si protrae per i primi dieci minuti di gioco. Unica nota da segnalare sino a quel momento l’infortunio accorso al “gladiatore” azetino Donato Difino, rimpiazzato da Ungolo. L’equilibrio è spezzato dal fendente basso di Valente che porta i suoi in vantaggio al 13’. La giornata però continua a registrare infortuni per i rutiglianesi: proprio l’autore del goal è costretto ad alzare bandiera bianca; al suo posto entra Massimo Fanelli. Per fortuna ciò non ferma le ambizioni di vittoria dell’Azetium: al 27’ proprio il neo-entrato realizza il 2-0 e la sua prima rete in campionato. La partita può , addirittura, registrare un margine di vantaggio superiore per i rossoblu che, nella fase finale della prima frazione, creano svariate occasioni ma non realizzano. Finisce quindi il primo tempo sul 2-0 in favore degli ospiti, autori di un’ottima prova complice anche un Mineccia sugli scudi.
Eccesso di sicurezza , forse, e poca concentrazione però rovinano i piani di vittoria ( almeno ad inizio ripresa ) dell’Azetium: nel giro di otto minuti , prima Leoci (1’)e poi Romanazzi (8’) riportano la gara in perfetta parità. NewTeam 2- Azetium 2. Il ritmo forsennato di avvio secondo tempo segna i successivi minuti e coinvolge soprattutto il direttore di gara che perde di mano il match. Vi sono diverse ammonizioni su ambe le sponde: Maselli e Sportelli tra le file putignanesi, Ungolo e Valente per i rutiglianesi. L’Azetium , intanto, raggiunge quota cinque falli. Il successivo, però, è contato come “terzo” a favore degli azetini: nessun tiro libero. Le proteste della panchina si fanno veementi contro quest’errore madornale del direttore di gara. Quando, però, il tiro libero è assegnato in un secondo momento , Valente sbaglia clamorosamente (errore dovuto, in parte, alla sua non perfetta condizione fisica ). L’Azetium spreca e il Putignano prova ad approfittarne: Lacoppola (Azetium) è costretto agli straordinari in due circostanze con salvataggi prodigiosi sulla linea di porta che , difatti, permettono alla gara di giungere all’epilogo sul 2-2. Il doppio vantaggio cestinato ad inizio ripresa e l’errore dal dischetto del tiro libero non permettono ai rossoblu di portare a casa quella che sarebbe stata una vittoria meritata ( non agevolata, soprattutto, dai problemi fisici che hanno colpito i giocatori rossoblu ). Nonostante ciò, però, il pari permette all’Azetium di salire al 4 posto a quota 7 punti, alle spalle di Mp Futsal (10), Real Adelfia (12) e la capolista Effe.Gi.Castellana (13). Per salire sul treno delle big, i rutiglianesi cercano la vittoria sabato 29 Novembre contro il modesto Sporting Bari c5 ( già eliminato nel primo turno di Coppa Puglia con un doppio 2-1) , attualmente in coda alla classifica con all’attivo 3 punti.
Infine in settimana da segnalare la sconfitta per gli azetini nel ritorno degli ottavi di finale di Coppa. Sul campo del Real Adelfia (vittorioso all’andata per 2-1), infatti, finisce 3-0 per i padroni di casa. Falcidiata da infortuni e indisponibilità e costretta a centellinare le proprie forze con il campionato, l’Azetium avrà scelto saggiamente di porre la propria attenzione esclusivamente su quest’ultima competizione uscendo ( a testa alta comunque ) dalla Coppa contro un avversario di pari livello. 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI