Venerdì 17 Settembre 2021
   
Text Size

Altro k.o. per i granata contro l’Atletico Cassano

Il neoacquisto delle G.A. Rutigliano, Giuseppe Rotolo, all'esordio contro l'A. Cassano

 

Dopo Fustal Canosa,  Five Bari e Città di Altamura, si aggiunge un altro k.o. per le Giovani Aquile Rutigliano, che si sono dovute arrendere in casa contro l’Atletico Cassano per 1-5. Gli ospiti erano reduci dall’eliminazione dalla Coppa Italia per mano del Fustal Messapia e quindi avevano tanta voglia di rivalsa; così come i granata che non riescono a vincere in campionato da un mese.

Al fischio iniziale si vede subito la superiorità dell’Atletico che dopo aver sfiorato il vantaggio nei primi secondi con lo spagnolo Anastasìa, va in rete con il neo acquisto Urgesi negli sviluppi di un calcio a due concesso a causa di un’ingenuità del giovane portiere classe ’97 delle Giovani Aquile, Amodio (palla trattenuta oltre 4 secondi).

Galvanizzati dal gol del vantaggio, gli ospiti si portano in avanti con il loro “top player” d’eccellenza, Ramos che si rende protagonista di due occasioni.

La squadra di Sansonetti inizia a farsi vedere per la prima volta al 7’ con V. Didonna (n°7) che è in ritardo sul pallone messo in mezzo da Dioguardi, dal quale scaturisce un tiro di G.Didonna che però finisce a lato.

Due minuti più tardi è sempre l’Atletico Cassano a portarsi in avanti, ancora con il n°22 Ramos che impegna Amodio con un suo tiro. Ed è proprio quando gli ospiti sono vicini al raddoppio, a sorpresa arriva il pareggio dei padroni di casa con Vito Didonna, che ha tempo di ricevere, controllare il pallone e insaccarlo in rete con una girata.

Subito dopo le Giovani Aquile sfiorano addirittura il vantaggio ancora con il n°7 e provano a sfruttare le ripartenze nate da errori dei biancoazzurri, prima al 15’ con il solito V. Didonna, poi con Rizzi e infine al 21’ con Gigante (bravo in tutti e tre i casi il portiere cassanese Genchi).

Più tardi si fa rivedere l’Atletico con Straziota e Lacasella (appena entrato), però è bravo il portiere granata a negare loro la gioia del gol. Gioia del gol però solo rinviata di qualche minuto perché proprio Lacasella riporta i biancoazzurri avanti per 2-1 alla fine del primo tempo.

Nel primo quarto d’ora della ripresa il ritmo è molto lento, con qualche occasione da entrambe le parti e dalle quali si mettono in evidenza per le Giovani Aquile, l’estremo difensore Amodio che si fa perdonare per la complicità sul primo gol concesso agli avversari e Mastronardi, con un’azione personale conclusasi con un tiro fuori.

Ma al 15’ i padroni di casa si inchinano dinanzi al talento di Ramos che dà il via allo show personale, incorniciato con una straordinaria tripletta: la prima rete è arrivata grazie ad un uno-due con Vera; il secondo con un dialogo perfetto con il connazionale Anastasìa e infine partendo dalla difesa, fa fuori Rizzi con un dribbling magistrale e calcia a botta sicura in porta: 1-5 e granata in ginocchio.

E proprio i padroni di casa negli ultimi minuti provano a siglare il “gol della bandiera” che però non arriva, anzi rischiano addirittura di subire il sesto gol, con il destro di Anastasìa che colpisce il palo.

 

Altra pesante sconfitta per le Giovani Aquile, che in questo match hanno visto per la prima volta con la loro maglia il pivot Giuseppe Rotolo, neoacquisto cresciuto nel settore giovanile degli Azzurri Conversano con qualche presenza anche nei più importanti tornei nazionali. Appena comprato dalla società rutiglianese, ha commentato: “A due anni dall’infortunio al ginocchio non vedo l’ora di rimettermi in gioco. Sono consapevole di non essere ancora al top della forma, ma sto lavorando per tornare ai miei livelli. Ringrazio la famiglia Didonna per aver creduto in me, spero di poterli ripagare al più presto sul campo“. La prima non è andata bene per Rotolo, che deve ancora entrare nei meccanismi della squadra di Sansonetti, ma vorrà far vedere, insieme a tutti i suoi compagni, di che pasta è fatto già dallo scontro diretto per la salvezza della prossima giornata contro l’Audace Monopoli.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI