Venerdì 24 Settembre 2021
   
Text Size

Tonfo casalingo per le Giovani Aquile

Logo Giovani Aquile

Particolari della serata li troverete sull'unico giornale di Rutigliano, "La Voce del Paese", nelle edicole e nelle vostre case, ogni sabato mattina!


I rutiglianesi si fermano a quattro vittorie consecutive

Il Casalsavoia trionfa per 3-5!


Non riesce la “manita” di successi consecutivi alle Giovani Aquile Rutigliano che, nel match valido per la 23a giornata del Campionato di Serie C1, alzano bandiera bianca al cospetto di un ottimo Casalsavoia. Dopo una lunga fase di studio, gli ospiti sbloccano la gara in chiusura di prima frazione ma , ai padroni di casa, bastano pochi minuti nella ripresa per riportare il punteggio in parità.

Decisivo, a questo punto, l’allungo dei gialloblù che raggiungono il triplo vantaggio sul 1-4. I tentativi di rivalsa dei padroni di casa contribuiscono , se non altro, ad “infuocare” gli ultimi minuti di gara. Le Giovani Aquile si portano, addirittura, sul 3-4 ma nel loro miglior momento subiscono la rete “ammazza-partita”.

Coach Defilippis si affida al quintetto composto da Napoletano, G.Didonna, V.Didonna, Linzalone e Dioguardi. I guanti dell’ estremo difensore granata si scaldano già al 2’ su una conclusione da fuori di Frontino. All’8 primo sussulto dei padroni di casa con Dioguardi e , poco dopo, con Giuseppe Didonna , il cui tiro a botta sicura termina di poco a lato. Al 14’ botta e risposta tra le due contendenti: prima , su un’azione confusionaria, ancora una conclusione di G.Didonna sibila il palo e, dopo, si rende pericoloso Riondino dalle parti di Napoletano.

Le Giovani Aquile hanno, però , un’occasione d’oro al 18’ con il subentrato Gianni Difino che si fa ipnotizzare a “tu per tu” dall’estremo difensore ospite. Tra le file di questi ultimi, sicuramente tra i più vivaci è il giovane Ruggero Riondino che mostra la sicurezza di un veterano e sfiora ancora la rete al 21’. E’ il preludio al goal. Al 25’ botta terrificante del centrale Urbano e Casalsavoia in vantaggio. Il primo tempo, difatti, non vive di altri episodi significativi e le squadre vanno al riposo sullo 0-1.

La ripresa si apre sulla stessa riga del finale di prima frazione con due occasioni in pochi minuti per gli ospiti,;il pallonetto di Frontino ,però, termina di poco alto sulla traversa. Al 3’arriva la risposta rutiglianese: ottima combinazione tra i fratelli Didonna con Giuseppe che sforna l’assist per la rete del pareggio siglata da Vito Didonna. Sembra che l’episodio possa essere la sveglia in casa rutiglianese, ma non è cosi. Passa un solo minuto e , causa malinteso con i compagni , Napoletano rinvia difatti sui piedi di Frontino che stavolta non sbaglia. Casalsavoia nuovamente avanti nel match. Gli ospiti continuano a macinare gioco e creare occasioni e al 13’ arriva la rete di Riondino, che sfrutta al meglio un contropiede letale.

Le Giovani Aquile non sono mai pericolose in questa fase del match e, dopo un palo colpito al 15’, il Casalsavoia si porta addirittura sul 4-1 grazie alla realizzazione di Ricco. Coach Defilippis prova, a questo punto, a rimischiare un po’ le carte e manda in campo Gigante. Il gioiellino rutiglianese ricambia la fiducia del mister e prima batte l’estremo difensore avversario al 25’ con un perfetto tiro al volo, dopo “ apparecchia “ per la rete di Rotolo. In tre minuti, le Giovani Aquile si portano a una sola lunghezza dagli ospiti (3-4). Si preannuncia un finale di match infuocato.

I rutiglianesi ci provano ma senza fortuna e anzi, nell’unico minuto di recupero concesso dal direttore di gara, ancora Ricco punisce Napoletano. Finisce 5-3 in favore degli ospiti che, grazie a questa vittoria, si riportano a ridosso dell’ultimo posto valido per i playoff occupato da Futsal Messapia e Atletico Cassano. Occasione sciupata invece per le Giovani Aquile, che rimangono ferme a quota 22 punti, considerati gli “stop” subiti dalle altre compagini in lotta per la salvezza: cadono in casa, infatti, sia Città di Altamura (4-5, col Capurso) e Olympique Ostuni(2-5, con la Fuente Lucera); sconfitta esterna, invece, per il Castellaneta( 8-3 a Canosa). Nel prossimo turno, martedì 10 febbraio, le Giovani Aquile saranno di scena a Turi contro la squadra locale del Thuriae (reduce dal turno di riposo). Si preannuncia un vero e proprio scontro salvezza, data la sola lunghezza che separa le due squadre.

E’ facile capire, quindi, come il “must” in casa Giovani Aquile per questa partita sia: “Vietato sbagliare!”.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI